Lunedì, 24 Settembre 2018
IL CROLLO DI GENOVA

Focus dei Pm sul carroponte, avrebbe aumentato il peso

carroponte, Sicilia, Cronaca
Focus dei Pm sul carroponte, avrebbe aumentato il peso

Il carro ponte attaccato all'impalcata di Ponte Morandi "ha certamente aumentato il peso e potrebbe aver contribuito al cedimento di parte del viadotto". Lo si è appreso da fonti della Procura impegnata nell'indagine sul disastro avvenuto il 14 agosto. Tra i reati ipotizzati finora - omicidio colposo plurimo aggravato, attentato alla sicurezza dei trasporti e disastro colposo - i pm stanno vagliando l'ipotesi di inserire, appena vi siano iscrizioni nel registro degli indagati, anche l'omicidio stradale colposo aggravato. Di questo discuteranno domani in un vertice.

"Il carroponte non può aver contribuito al cedimento del ponte Morandi, perchè non era ancora stato installato". A dirlo è Hubert Weissteiner, direttore della Weico di Velturno, la ditta che stava lavorando sul ponte crollato a Genova. "Stavamo lavorando all'installazione di binari sui quali avrebbe dovuto scorrere il carroponte che però non è mai entrato in funzione", sostiene Weissteiner.

La procura è pronta, in caso di concreto pericolo, ad autorizzare l'abbattimento del moncone di ponte Morandi, sequestrato il 17 agosto dopo il crollo della campata, che si trova sopra gli edifici evacuati di via Porro. Ieri sera infatti sono stati segnalati scricchiolii che hanno portato i Vigili del fuoco alla sospensione del recupero beni da parte sei cittadini sfollati. 

Intanto la Guardia di finanza si trova negli uffici del provveditorato delle Opere pubbliche di Genova.

Amplia il calo Atlantia in Piazza Affari, dove il titolo cede il 9,5% a 17,5 euro dopo aver aperto in ritardo a causa di un congelamento iniziale all'asta di pre-apertura. Sotto pressione anche gli altri gestori, da Autostrade meridionali (-5,93%) all'Astm (-2,34%) e alla Sias (-4,16%) del gruppo Gavio dopo la determinazione del Governo a sospendere la concessione ad Aspi, controllata al 100% dalla stessa Atlantia, dopo il crollo del Ponte Morandi di Genova.

Nel frattempo Autostrade per l'Italia dichiara in una nota di aver "ricevuto in data odierna la lettera di contestazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, già anticipata dalla stampa nei giorni scorsi". Il Mit, ricorda Autostrade, "ha assegnato alla società il termine di 15 giorni per fornire le relative controdeduzioni".

Per le conseguenze del crollo rientro rinviato di una settimana per circa 750 dei 2.600 dipendenti di Ansaldo Energia. Si tratta in gran parte di quelli che lavorano nella palazzina uffici, più gli addetti di "Campi 1", uno dei tre capannoni dello stabilimento di Campi, quello dedicato all'assemblaggio finale delle turbine di taglia medio piccola. Per loro la riapertura è spostata al 27 agosto (gli altri riprenderanno domani), ma solo se arriverà il via libera dei vigili del fuoco, visto che l'area rientra nella zona rossa.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X