Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Danni e disagi, Sicilia e Calabria nella morsa del maltempo
METEO

Danni e disagi, Sicilia e Calabria nella morsa del maltempo

Non si placa la furia della natura che, fra pioggia e vento, ha causato danni e disagi sia Sicilia che in Calabria negli ultimi giorni. Scuole chiuse, allagamenti e danni da quantificare dovrebbero però essere dimenticate nei prossimi giorni. Le previsioni indicano infatti una situazione in leggero miglioramento con qualche pioggia sparsa.

In Sicilia decine le chiamate ai vigili del fuoco, lungo tutto il tratto tirrenico. A Palermo numerosi gli alberi che si sono abbattuti per il vento, molti dei quali finiti sulle auto in sosta.

Catania ha dovuto contrastare le allerte chiudendo scuole e università e nella notte sono stati diversi gli interventi per liberare le persone intrappolate nelle auto in balia degli allagamenti.

Danni consistenti, sempre in Sicilia, a Castelmola (Me) dove il il sindaco Orlando Russo ha avviato le procedure per il riconoscimento dello stato di calamità. “Ci sono frane e smottamenti ovunque e non abbiamo le necessarie risorse economiche che occorrono in questi casi”, ha dichiarato.

Forte temporale con danni anche nel Ragusano, fra Donnalucata e Pozzallo.

In Calabria è nuovamente esondato il torrente Tuccio, in località Musupuniti nel territorio di Melito Porto Salvo, investendo la condotta dell’acquedotto regionale.

Una squadra è già in azione ma ci vorranno almeno 48 ore per ripristinare l’impianto. Attualmente è interrotto il servizio per il Comune di Reggio Calabria (zona sud fino a Pellaro), Montebello Jonico, Roghudi, San Lorenzo e Motta San Giovanni.

Questa notte una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento volontario di Girifalco è intervenuta anche sulla Sp89 all’altezza del bivio per il comune di Cortale dove alcune autovetture erano rimaste bloccate da un lato da uno smottamento e dall’altro da un albero caduto.

Oggi diversi comuni hanno tenuto chiuse le scuole per evitare pericoli, fra queste Reggio, Catanzaro, Crotone e vari centri delle Serre vibonesi. Stessa situazione in Sicilia dove si sono fermate le scuole del versante ionico soprattutto, oltre a quelle di Barcellona e Milazzo

Il meteo dei prossimi giorni parla di situazione ancora variabile, con precipitazioni concentrate soprattutto sui versanti ionici. La situazione comunque sembra essere in leggero miglioramento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook