Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
INTIMIDAZIONE

Bottiglia incendiaria davanti a una boutique di Reggio

di
bottiglia incendiaria, intimidazione, negozi, racket, reggio, Sicilia, Cronaca
La boutique presa di mira

Un altro segnale, inquietante, del racket? Per gli investigatori della Polizia, intervenuti ieri mattina davanti a “M Boutique” in via Aschenez, sembrerebbe proprio di sì constatando l'ennesima intimidazione mafiosa che di fatto allunga la già tristemente robusta lista delle attività commerciali, in pieno centro storico, finite nel mirino della criminalità organizzata.

Ieri mattina, proprio all'ingresso del negozio di abbigliamento, al civico “129” di via Aschenez, è stata rinvenuta una bottiglia contenente liquido infiammabile. Nel gergo criminale è il classico, inequivocabile, avvertimento che puzza di ’ndrangheta, pacificamente riconducibile all'ennesima scorribanda dei picciotti del racket.

In via Aschenez, già ieri mattina poco dopo le ore 8,15 sono intervenuti gli agenti delle Volanti, gli esperti della Scientifica e i poliziotti della Squadra Mobile, che hanno effettuato meticolosi ed approfonditi rilievi avviando le indagini e sentendo i proprietari della boutique di abbigliamento (per uomo e donna).

La mano delle cosche spunta, quindi, ancora una volta nel cuore della città.

Leggi l’articolo completo su Gazzetta del Sud – edizione Reggio in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X