Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
AI DOMICILIARI

Inchiesta "Libro nero", la telefonata che ha incastrato Sebi Romeo

cosca libri, inchiesta Libro Nero, ndrangheta reggio calabria, Giovanni Bombardieri, Nino de Gaetano, Sebastiano Sebi Romeo, Sicilia, Cronaca
Sebi Romeo

«Ora questo qua ti vuole incontrare perché è venuto da me e mi ha detto che voleva parlare con Nino De Gaetano, dice io gli devo chiedere un favore se loro hanno bisogno alla Procura, io ho aiutato a tanti senza che mi fanno favori, una cosa ed un’altra dice sai, tu sai che io sono serio, se prendo un impegno lo mantengo eccetera eccetera. Gli ho detto secondo me è meglio che parliamo con Sebi». E’ la telefonata che ha inguaiato il capogruppo del Pd alla Regione Calabria Sebastiano Sebi Romeo (ora sospeso dal partito) ai domiciliari da con l’accusa di tentata corruzione.

L'arresto è stato effettuato contestualmente a quelli disposti nell’inchiesta contro i Libri, ma come specificato dal
procuratore Giovanni Bombardieri, Romeo non ha niente a che fare con i Libri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook