Mercoledì, 19 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca 'Ndrangheta in Valle d'Aosta, 5 rinvii a giudizio: la Regione sarà parte civile
IL PROCESSO

'Ndrangheta in Valle d'Aosta, 5 rinvii a giudizio: la Regione sarà parte civile

'ndrangheta, Sicilia, Cronaca
Palazzo di Giustizia di Torino

Cinque rinvii a giudizio sono stati disposti oggi alla fine dell'udienza preliminare dell'inchiesta Geenna sulla presenza della 'ndrangheta in Valle d'Aosta. Il provvedimento riguarda l'ex consigliere regionale Marco Sorbara, l'ex consigliere comunale ad Aosta Nicola Prettico, l'ex consigliere comunale a Saint-pierre Monica Carcea, il ristoratore Antonio Raso e l'ex dipendente del Casinò, Alessandro Giachino. Il processo comincerà ad Aosta l'11 marzo.

La Regione Valle d'Aosta si è costituita parte civile stamani a Torino nel procedimento contro Bruno Nirta uno dei principali imputati dell'inchiesta. L'ente è patrocinato dall'avvocato Riccardo Jans. Nirta sarà giudicato a partire dal 7 febbraio con il rito abbreviato.

Nirta ha chiesto di annullare il capo d'accusa nei suoi confronti, uno degli imputati principali all'udienza preliminare dell'inchiesta Geenna. Il suo difensore, l'avvocato Luigi Tartaglino, ha sostenuto che i pm della procura di Torino ne proposero il rinvio a giudizio senza prima interrogarlo come aveva richiesto; un problema - ha spiegato - sorto dal fatto che il carcere in cui Nirta era detenuto trasmise la comunicazione con 5 giorni di ritardo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook