Mercoledì, 08 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Disastro ferroviario di Lodi, altri 11 indagati: 5 sono di Rfi
MILANO

Disastro ferroviario di Lodi, altri 11 indagati: 5 sono di Rfi

«Nell’ambito dell’inchiesta abbiamo altri 11 indagati». Lo ha detto stasera il procuratore della Repubblica di Lodi in riferimento all’incidente del Frecciarossa 1000 che il 6 febbraio scorso è deragliato a Ospedaletto Lodigiano provocando la morte di due macchinisti, tra cui il reggino Giuseppe Cicciù.

Il numero degli indagati sale così a 18 dopo i 5 addetti alla manutenzione di Rfi, l’ad di Alstom Ferroviaria Michele Viale e l'azienda Rfi per l’ipotesi di responsabilità amministrativa. «Gli indagati sono in parte dipendenti della società che gestisce la rete ferroviaria e in parte di quella che risulta aver prodotto il pezzo risultato, all’apparenza, difettoso» ha spiegato il procuratore della Repubblica Domenico Chiaro.

I nuovi indagati sono in realtà 12, ed è ora nel registro degli indagati anche l’azienda Alstom e non solo l’ad, ovvero la società che ha prodotto l’attuatore numero 5, quello avrebbe fatto deragliare il convoglio. A oggi, quindi, per il deragliamento del treno risultano indagate 18 persone e 2 società.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook