Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus: oltre 31 mila i contagiati, 2.503 le vittime e 2.941 i guariti
LA PANDEMIA

Coronavirus: oltre 31 mila i contagiati, 2.503 le vittime e 2.941 i guariti

coronavirus, Angelo Borrelli, Sicilia, Cronaca
Angelo Borrelli

Sono complessivamente 26.062 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a lunedì di 2.989. Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha raggiunto i 31.506 (+3.526 in un giorno). Il dato è stato fornito dal commissario per l’emergenza Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione Civile.

Sono 2.941 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 192 in più di ieri. Ieri il dato giornaliero sui guariti era di 414. Sono 2.060 i malati ricoverati in terapia intensiva, 209 in più rispetto a ieri. Di questi 879 sono in Lombardia. Dei 31.506 malati complessivi, 12.894 sono poi ricoverati con sintomi e 11.108 sono quelli in isolamento domiciliare. Sono 2.503 le vittime del coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a lunedì di 345.

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 12.095 in Lombardia, 3.404 in Emilia-Romagna, 2.488 in Veneto, 1.302 nelle Marche, 1.764 in Piemonte, 1.024 in Toscana, 661 in Liguria, 550 nel Lazio, 423 in Campania, 347 in Friuli Venezia Giulia, 368 nella Provincia autonoma di Trento, 282 nella Provincia autonoma di Bolzano, 320 in Puglia, 226 in Sicilia, 192 in Umbria, 216 in Abruzzo, 112 in Calabria, 115 in Sardegna, 134 in Valle d’Aosta, 19 in Molise e 20 in Basilicata.

Una settimana fa i malati erano 8.500, oggi sono più di 26.000, dunque tre volte tanto. «Ma una settimana fa - ha detto Borrelli - le condizioni erano ben diverse» perché «c'era un’area molto ristretta in cui c'era una zona rossa e il resto dell’Italia che era soggetta a libera circolazione, con la gente che si muoveva, si facevano feste e si andava a sciare, tutte occasioni di contagio». Con le ultime misure varate dal governo «speriamo portino gli effetti sperati - ha concluso Borrelli - e mi auguro che nei prossimi giorni non si veda la crescita di numeri importanti come questi. Ma tutto
dipende dalla nostra cura ad evitare contatti diretti».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook