Lunedì, 28 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caso Martina Rossi, in appello assolti i due imputati: "Non sfuggiva a uno stupro"
FIRENZE

Caso Martina Rossi, in appello assolti i due imputati: "Non sfuggiva a uno stupro"

corte d'appello, stupro, Martina Rossi, Sicilia, Cronaca
Martina Rossi

La corte di appello di Firenze, ribaltando il primo grado, ha assolto «perché il fatto non sussiste» Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, imputati di tentata violenza sessuale di gruppo nel processo per la morte di Martina Rossi, la studentessa 23enne deceduta il 3 agosto 2011 precipitando da un balcone dove era in vacanza a Palma di Maiorca.

Secondo l’accusa la ragazza stava sfuggendo a un tentativo di stupro. Il 14 dicembre 2018 il tribunale di Arezzo aveva condannato i due imputati a 6 anni. Secondo quanto riportato nel dispositivo della sentenza, Albertoni e Vanneschi sono stati assolti perché il fatto non sussiste dall’accusa di tentata violenza sessuale di gruppo e anche da quella di morte in conseguenza di altro reato, accusa dichiarata già prescritta nel corso della prima udienza del processo. Per gli imputati la procura generale aveva chiesto una pena di 3 anni, la massima edittale per l’accusa contestata.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook