Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lamorgese: i titolari dei ristoranti non possono chiedere documenti d'identità
CORONAVIRUS

Lamorgese: i titolari dei ristoranti non possono chiedere documenti d'identità

"Ma controlli spettano a loro, non possiamo distogliere polizia"

«Il rispetto delle regole è importante». Lo ha detto a Torino il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese rispondendo ai giornalisti sulla proteste dei No Green pass. Il ministro non ha escluso «controlli a campione nei locali insieme alla polizia amministrativa». Ha però ribadito che saranno i titolari a dover provvedere, anche se "non potranno chiedere la carta d’identità ai clienti». Non si può pensare - ha spiegato - che l’attività di controllo venga svolta dalle forze di polizia. Significherebbe distoglierle dal loro compito prioritario che è garantire la sicurezza. Al riguardo è in via di preparazione una circolare».

Ristoratori: ok Lamorgese su Green pass ma ora serve norma

«Apprezziamo le parole del ministro Lamorgese sul fatto che non spetti ai gestori controllare i documenti, perché questo andrebbe oltre i loro doveri, ma è bene che si faccia chiarezza: se una persona esibisce un Green pass di un’altra persona e viene scoperto nei controlli a campione della polizia, un barista non può esserne responsabile e rischiare a sua volta una sanzione. Perciò bisogna intervenire sul quadro sanzionatorio: si modifichi la norma o almeno si diffonda una circolare ministeriale». Così il direttore generale della Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe) di Confcommercio, Roberto Calugi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook