Lunedì, 26 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vaccini, Johnson&Johnson: “Con seconda dose anticorpi quasi decuplicati”
LO STUDIO

Vaccini, Johnson&Johnson: “Con seconda dose anticorpi quasi decuplicati”

Il richiamo farebbe aumentare la protezione contro il Covid

Johnson&Johnson ha annunciato oggi i dati che supportano l’uso del suo vaccino contro il Covid-19 come richiamo per le persone a cui era stato precedentemente somministrato il vaccino a dose singola. A luglio, l’Azienda ha comunicato i dati ad interim di Fase 1/2a pubblicati sul New England Journal of Medicine che hanno dimostrato che le risposte degli anticorpi neutralizzanti generate dal vaccino di Johnson&Johnson contro il Covid-19 erano rimaste robuste e stabili fino a otto mesi dopo l’immunizzazione. In previsione della potenziale necessità di richiami, l’Azienda ha condotto uno studio di Fase 1/2a e uno studio di Fase 2 su individui che avevano in precedenza ricevuto il suo vaccino. I dati ad interim di questi studi dimostrano che una dose di richiamo del vaccino di Johnson&Johnson contro il Covid-19 ha generato un aumento rapido e robusto degli anticorpi, nove volte superiore rispetto a 28 giorni dopo la vaccinazione primaria a dose singola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook