Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Stop allo smart working, dal 15 ottobre dipendenti pubblici in ufficio. Draghi firma il Dpcm
CORONAVIRUS

Stop allo smart working, dal 15 ottobre dipendenti pubblici in ufficio. Draghi firma il Dpcm

Decreto firmato dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi. Andranno comunque rispettate tutte le misure anti Covid-19

La modalità ordinaria di lavoro nelle Pubbliche amministrazioni dal 15 ottobre torna ad essere quella in presenza. Lo prevede il Dpcm firmato dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi. Le PA assicureranno che il ritorno in presenza avvenga in condizioni di sicurezza, nel rispetto delle misure anti Covid-19.

Il contratto che disciplinerà lo smart working per i dipendenti pubblici «penso che possa essere maturo nell’arco di un mese». Lo ha detto il ministro Renato Brunetta a margine della consegna dei Premi Leonardo. «Il nuovo smart working avrà necessariamente una base dal punto di vista informatico, avrà dei device e delle strutture, una organizzazione dedicata per obiettivi e avrà la condizione della soddisfazione dei cittadini e delle imprese perchè deve servire per migliorare l’efficienza e la produttività». Per Brunetta l’esperienza «straordinaria» fatta negli ultimi 18 mesi di emergenza «deve essere valorizzata e strutturata» e le risorse, ha sottolineato, «sono tutte contenute nel Pnrr».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook