Lunedì, 08 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Uccise la moglie, docente in pensione assolto perché affetto da “delirio di gelosia”
IL CASO

Uccise la moglie, docente in pensione assolto perché affetto da “delirio di gelosia”

Il procuratore generale aveva chiesto la condanna a 21 anni ritenendo Antonio Gozzini pienamente  capace di intendere e volere

Antonio Gozzini è stato assolto anche in appello. I giudici di secondo grado hanno ritenuto l'uomo incapace di intendere e volere perché affetto da delirio di gelosia. Professore in pensione, 81 anni, aveva ucciso la moglie Cristina Maioli a Brescia nel 2019. Il procuratore generale aveva chiesto la condanna a 21 anni ritenendo Gozzini pienamente  capace di intendere e volere. Lo stesso procuratore Guido Rispoli lasciando l’aula della corte d’Assise d’appello di Brescia ha detto: «leggeremo le motivazioni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook