Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sarzana, trovato un altro cadavere: possibile collegamento con la morte di Nevila Pjetri
A LA SPEZIA

Sarzana, trovato un altro cadavere: possibile collegamento con la morte di Nevila Pjetri

Nello stesso posto era stato ritrovato il corpo della 35enne. I carabinieri hanno fermato un uomo di 44 anni

Si chiamava Carlo Bertolotti e aveva 43 anni il transessuale trovato ucciso questa mattina a Sarzana. Lavorava come coiffeur e, secondo quanto trapela dagli ambienti investigativi, sarebbe stato ucciso con un modus operandi simile a quello utilizzato per freddare Nevila Pjetri, la prostituta albanese trovata morta sul greto del torrente Parmignola, domenica mattina intorno alle 2. La donna era stata rinvenuta a pochi chilometri di distanza dal luogo dove stamane è stato scoperto il cadavere di Bertolotti.

Nell'ambito dell'indagine, sarebbe stato fermato un uomo. Secondo le prime indiscrezioni, si tratta di un uomo di 44 anni residente ad Aulla, di professione artigiano, a cui sarebbe intestata l'auto rinvenuta a qualche centinaio di metri dal cadavere. Una Ford Fiesta grigia, priva di targa, al cui interno sono stati rinvenuti almeno due bossoli di pistola e alcune tracce di sangue su un tappetino. Gli inquirenti sono risaliti a lui tramite il numero di telaio del veicolo, rimosso la scorsa notte e posto sotto sequestro dai Carabinieri della Compagnia della Spezia.

I carabinieri del nucleo investigativo della Spezia e l’Arma territoriale di Sarzana stanno interrogando l’uomo sospettato dell’uccisione di Nevila Pjetri e di Carlo Bertolotti: è presumibile che i due omicidi siano stati compiuti dalla stessa persona e con la stessa arma, una calibro 22.

La zona dove è stato ritrovato dai carabinieri il secondo cadavere è la stessa dove è stato ritrovato il cadavere di Navila Pjietri, nella periferia di Sarzana. Gli inquirenti, secondo quanto appreso, non escludono un collegamento con la morte della donna, uccisa probabilmente con un colpo di pistola o di punteruolo dietro all'orecchio sinistro.

"In relazione ai gravi fatti accaduti a Sarzana", per i quali sono in corso indagini da parte dell'autorità giudiziaria, "al fine di rafforzare l'azione di prevenzione sul territorio", il prefetto di La Spezia ha convocato per domani, a Sarzana alle ore 11:30, una seduta straordinaria del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica alla quale sono stati invitati tutti i sindaci della Val di Magra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook