Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il cane Snoopy avvelenato con il topicida, la famiglia: "Ricompensa di 50mila euro a chi trova il colpevole"
LECCO

Il cane Snoopy avvelenato con il topicida, la famiglia: "Ricompensa di 50mila euro a chi trova il colpevole"

“A chiunque ci aiuti a dare una punizione esemplare a questo/questa vile, indegna, lurida persona la famiglia Combi è pronta a garantire un omaggio/regalo di 50.000, cinquantamila euro”.

Questo il messaggio pubblicato su Facebook da Andrea Combi (di Colico, in provincia di Lecco), proprietario di Snoopy, un beagle di 13 anni ucciso della stricnina (usata come veleno per topi), e morto dopo alcuni giorni di atroci sofferenze. Lo hanno accertato dopo l’autopsia i veterinari dell’Istituto zooprofilattico interregionale di Lombardia e Emilia Romagna.
Adesso la proprietaria, la signora Emilia, vuole sapere la verità su chi ha inflitto al suo cagnolino questa pena compiendo anche un reato: per questo la donna, con il marito e i figli hanno messo una taglia di 50 mila euro per chi individuerà il responsabile.

“Ciao mio grande amico! Grazie per la splendida compagnia di questi tredici anni passati insieme – si legge inoltre nel post di Combi – Sicuramente un giorno ci ritroveremo per tante camminate e tante corse nei prati e nei boschi… Ti auguro e ti meriti un paradiso pieno di bresaole“. E infine: “L’ infamia dell’ uomo non ha confini…”, e l’offerta di una taglia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook