Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Curcio, il 94% dei comuni italiani è minacciato dal dissesto idrogeologico
DOPO LA TRAGEDIA

Curcio, il 94% dei comuni italiani è minacciato dal dissesto idrogeologico

«Il 94% dei Comuni è a rischio frane, alluvioni ed erosioni costiere» ricorda - il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio, dopo la frana di Ischia. Avverte che "l'abusivismo edilizio costituisce sicuramente un problema, ma in tante altre zone pur mancando costruzioni abusive si verificano comunque dei disastri ambientali».
«A Ischia c'è un abusivismo acclarato e quindi il rischio è maggiore - afferma Curcio -. Ma spesso capita che si verifichino delle pianificazioni edilizie sbagliate, nonostante siano in regola con la legge, in aree dove la natura reclama i suoi spazi». Il pericolo riguarda 7.400 centri: «Dobbiamo quindi potenziare la prevenzione strutturale migliorando opere come la costruzione di argini dei fiumi, vasche di espansione, briglie per far defluire l’acqua. Ma è altrettanto necessario un comportamento umano che tenga conto delle allerte meteo e delle criticità che vengono segnalate». A questo proposito, secondo Curcio, si dovrebbe lavorare sul «rapporto tra i cittadini e le istituzioni per la gestione del rischio. Pensiamo al Covid: la popolazione si è affidata alle istituzioni per affrontare l'emergenza. Ma sul rischio c'è diffidenza: uno, ad esempio, non vuole rinunciare a usare l’automobile dimenticando che la natura reclama attenzione. Bisogna rispettare di più il rischio e non cedere ad atteggiamenti irresponsabili».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook