Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia: 8 anni al cantante Tommy Parisi, figlio di un boss di Bari
PRIMO GRADO

Mafia: 8 anni al cantante Tommy Parisi, figlio di un boss di Bari

Tommy Parisi, figlio del boss del quartiere Japigia di Bari "Savinuccio", è stato condannato a otto anni di reclusione e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici per il reato di associazione mafiosa. Lo ha deciso il Tribunale di Bari a conclusione del processo di primo grado «Do ut des» riguardante decine di episodi di estorsione a cantieri edili che si sarebbero verificati - secondo l’accusa - imponendo guardianie e carichi di merci da fornitori amici.

E’ la prima volta che Tommy Parisi, conosciuto anche per essere un cantante neomelodico, viene condannato. Nell’ambito dello stesso processo sono state condannate altre otto persone. La pena più alta, a venti anni di reclusione, è stata inflitta all’imprenditore pregiudicato Emanuele Sicolo, recentemente arrestato nell’perazione «Levante» sul presunto riciclaggio di denaro derivante da evasione fiscale e frode sulle forniture di carburante per 170 milioni di euro.

Condannati anche gli imprenditori Alessandro Sicolo, fratello di Emanuele (10 anni) e Giuseppe Putignano (2 anni e 8 mesi). Assolti invece gli imprenditori Paolo Maiullari, per il quale la Procura aveva chiesto dieci anni, e Pasquale Barile, per il quale la richiesta era stata di sette anni. Confermata anche l’assoluzione, già chiesta dal pm, di un quinto imprenditore coinvolto, Raffaele Parisi. Tommy Parisi è stato anche condannato a risarcire le parti civili, fra le quali il Comune di Bari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook