Martedì, 07 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Abusi sessuali su minori, prete italiano sospeso in Francia
IL PROVVEDIMENTO

Abusi sessuali su minori, prete italiano sospeso in Francia

Prete della parrocchia di Saint-Junien en Mellois, nel dipartimento di Deux-Sèvres, Biagioni è «venuto spontaneamente" a manifestarsi

L’arcivescovo di Poitiers, Pascal Wintzer, ha annunciato oggi la sospensione di padre Gabriele Arcangelo Biagioni, un prete italiano residente in Francia che ha ammesso di aver «commesso delle aggressioni sessuali su dei minorenni» negli anni Novanta, quando si trovava in Brasile.

Prete della parrocchia di Saint-Junien en Mellois, nel dipartimento di Deux-Sèvres, Biagioni è «venuto spontaneamente" a manifestarsi presso Wintzer, afferma la diocesi, aggiungendo che l’arcivescovo «ha informato la procura» delle ammissioni del prelato. Secondo lui, tuttavia, trattandosi di un prete italiano, con fatti «perpetrati all’estero», sono teoricamente esclusi procedimenti giudiziari in Francia.

Biagioni è stato sospeso il 7 dicembre, con «divieto di ogni forma di ministero pubblico». A lui incombe inoltre il divieto di entrare in "contatto con dei minori». Da parte sua, Wintzer assicura di non essere a conoscenza di abusi da lui perpetrati sul territorio francese.

«Misuro l'importanza di rendere pubbliche tali decisioni, prima di tutto per proteggere eventuali vittime», sottolinea l’arcivescovo, invitando qualsiasi persona che nutre dei dubbi sulle azioni del prete italiano di parlarne alle «autorità competenti». Poco più di un anno fa, il rapporto Sauvé sugli abusi sessuali sui minori nella cattolica francese aveva mostrato la portata del fenomeno dagli anni Cinquanta ad oggi, con una stima di circa 330.000 minorenni aggrediti

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook