Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crotone, stop illegittimo alla discarica: nessun diritto al risarcimento
TAR: NO AL RICORSO

Crotone, stop illegittimo alla discarica: nessun diritto al risarcimento

di
Rigettato dal Tar di Catanzaro il ricorso di un’azienda che voleva realizzare una discarica a Crotone

Nulla di fatto. Il Tar di Catanzaro ha rigettato il ricorso della società “Maio Guglielmo Srl” che chiedeva alla Regione un maxi risarcimento danni, pari a 793.130 euro, dovuto all’illegittimità del provvedimento (successivamente bocciato dai giudici amministrativi) col quale, l’11 giugno 2015, venne negato all’azienda con sede a Lanciano (Chieti) il rilascio dell’Autorizzazione integrata ambientale (Aia) per realizzare a Crotone, in località Giammiglione, una discarica per rifiuti pericolosi e non pericolosi.
«La responsabilità civile della Pubblica amministrazione – scrive nella sentenza il collegio presieduto da Giancarlo Pennetti richiamando una precedente pronuncia del Tar Lazio – non consegue automaticamente all'annullamento del provvedimento amministrativo (ovvero all'accertamento della sua illegittimità) in sede giurisdizionale». Infatti, è il ragionamento fatto dai giudici, «non basta il solo annullamento dell'atto lesivo o la declaratoria della sua invalidità» in quanto occorre anche «la prova che dalla colpevole condotta amministrativa sia derivato un pregiudizio direttamente riferibile all’assunzione o all’esecuzione della determinazione lesiva del bene della vita».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook