Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Peter Brook star a Napoli Silvio Orlando è "Dante"
TEATRO

Peter Brook star a Napoli
Silvio Orlando è "Dante"

La star della regia Peter Brook con 'The suit' ma anche l'Eduardo in spagnolo di 'Yo, el heredero' diretto da Francesco Saponaro al Napoli Teatro Festival Italia; 'Fool. I comici in Shakespeare' che riaprono il Silvano Toti Globe Theatre a Roma e i 'Promessi sposi' secondo Finazzer Flory a Milano; Massimo Popolizio e Maurizio Donadoni al Teatro Greco di Siracusa e Silvio Orlando con Dante al Festival di Serravalle (TV): sono alcuni degli appuntamenti teatrali dei prossimi sette giorni.

NAPOLI - Scenografie al minimo, oggetti fortemente simbolici, musiche eseguite in scena. Così il maestro inglese della regia teatrale Peter Brook chiude la prima parte del Napoli Teatro Festival Italia (che riprenderà il 25 settembre) con 'The suit', suo omaggio alla cultura sudafricana, in prima nazionale da domani al Mercadante. Tratto dal racconto dello scrittore Can Themba, lo spettacolo racconta di un uomo che torna a casa a un orario insolito e trova la moglie a letto con un altro. Inspiegabilmente sceglie di rinchiudersi nell'armadio, mentre l'amante fugge dalla finestra in mutande, lasciando dietro di sé il suo abito. Dal 22 al 24 giugno.

NAPOLI - Al Napoli Teatro Festival, anche il più celebre autore partenopeo nel mondo, Eduardo De Filippo, proprio nel 'suo' teatro, il San Ferdinando. Qui approda sabato 'Yo, el heredero', versione spagnola di 'Io, l'eredé, uno dei testi più pirandelliani di Eduardo, dalla Cantata dei giorni pari. Francesco Saponaro, tornato al Festival dopo il successo dello scorso anno con il kafkiano 'La tana', lo dirige in spagnolo con, tra gli altri, Ernesto Alterio e José Manuel Seda. Ma al Festival domani arriva anche il tema del cibo e dell'alimentazione, pur poco usuale per il palcoscenico, in prima alla Sala Assoli con 'A bocca piena', progetto di Mascia Musy con la regia di Emanuela Giordano. Una riflessione sulle conseguenze delle nostre abitudini alimentari con 20 giovani attori, testimonianze, documenti e provocazioni. Il 23 e 24 giugno.

ROMA - Con 'Fool. I comici in Shakespeare' si rialza il sipario del Silvano Toti Globe Theatre, l'elisabettiano teatro costruito nel cuore di Villa Borghese, che fino a settembre porterà in scena cinque nuovi spettacoli tutti dedicati al Bardo. A partire dal testo cucito insieme da Masolino D'Amico, che mescola western, opera rock, avanspettacolo, teatro dell'assurdo e circo, in un'antologia dei personaggi del fool presenti nelle opere shakespeariane, da 'Sogno di una notte di mezza estate' a 'Come vi piace', passando per 'Molto rumore per nulla', 'La bisbetica domata' e 'Due gentiluomini di Verona'. Regia di Consuelo Barilari. Con Roberto Alinghieri, Marco Avogadro, Francesco Bonomo, Adolfo Margiotta, Andrea Nicolini. Dal 27 giugno al 1 luglio e dal 28 agosto al 2 settembre.

MILANO - I 'Promessi sposi' di Alessandro Manzoni arrivano al Duomo di Milano, questa sera eccezionalmente trasformato in palcoscenico per l'adattamento curato e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory. Con lui Gilda Gelati, prima ballerina del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, e la violinista Elsa Martignoni su musiche di Verdi, Mascagni, Bellini e Paganini. Lo spettacolo, a ingresso gratuito con una donazione a favore dei restauri del Duomo e sottotitoli in inglese per i turisti, arriva a Milano nel mezzo di una lunga tournée attraverso i cinque continenti. Il 21 giugno.

SIRACUSA - Ultimi dieci giorni per vedere nell'antico Teatro Greco di Siracusa il 'Prometeo' di Massimo Popolizio, diretto da Claudio Longhi da Eschilo, e il Dioniso di Maurizio Donadoni nelle 'Baccanti' di Euripide, per la regia di Antonio Calenda. Chiude infatti il 30 giugno il XLVIII Ciclo di Spettacoli Classici, che a giorni alterni presenta anche 'Gli uccelli' di Aristofane con la regia di Roberta Torre con Gaia Aprea. Coro dalla Martha Graham Dance Company. Fino al 30 giugno.

SERRAVALLE (TV) - Ospite d'apertura della X edizione del Festival di Serravalle, Silvio Orlando porta in scena Dante, domani al Castrum, con 'Orlando in Purgatorio', reading-spettacolo dedicato "alle anime non completamente buone e non completamente cattive - dice l'attore - praticamente tutti noi". Con Maria Laura Rondanini, musiche dal vivo di Pejman Tadayon. Regia dello stesso Orlando. Il 22 giugno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook