Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Stanley Tucci: che cucina, nel Sud. E sul traghetto spuntano... gli arancini
IL PERSONAGGIO

Stanley Tucci: che cucina, nel Sud. E sul traghetto spuntano... gli arancini

di
Il popolare attore protagonista d’un viaggio in sei episodi tv: Una puntata golosissima dedicata a Palermo e ai dolci della tradizione

La passione di Stanley Tucci – attore e vincitore di 2 Golden Globe – per la cucina italiana ha radici lontane che affondano nella sua storia familiare. Non tutti sanno che sua madre, Joan Tropeano, è nata a Cittanova (Reggio Calabria), mentre il nonno paterno, Stanislao Tucci, era cosentino di Marzi e la nonna, Teresa Pisani, originaria di Serra San Bruno (in provincia di Vibo Valentia). Un legame che l’attore di “Il diavolo veste Prada” ha sempre ricordato e celebrato anche mediante i libri di ricette ispirati proprio ai sapori italiani. Nel 2012, infatti, ha pubblicato “Tucci Cookbook”, un bestseller bissato nel 2014 da “The Tucci Table” (entrambi editi da Gallery Books), proclamando la propria passione per la pasta e quel timballo di ziti con il ragù che ogni domenica si preparava nella casa dei nonni in New Jersey, mescolando i sapori calabresi agli ingredienti americani. È bello che sia proprio Stanley Tucci (classe 1960) ad aver realizzato “Searching for Italy”, un viaggio enogastronomico in Italia in sei episodi, ricco di suggestioni storiche e spunti culturali: «Questo documentario è un omaggio alla mia terra di origine in cui racconto agli americani la ricchezza del patrimonio enogastronomico, storico e culturale italiano», dichiara l’attore nel trailer della serie originale, prodotta da Raw TV e in onda su Cnn che si concluderà il 21 marzo addentando un arancino in mezzo allo Stretto.

Tucci è affiancato da amici, colleghi ed esperti di food per un viaggio da Nord a Sud, a caccia di specialità e curiosità, raccontando il made in Italy per un pubblico americano. Le prime puntate – tutte online e ondemand su CNNgo – sono state dedicate alla Costiera Amalfitana, a Roma e alla cucina bolognese. Il 7 marzo sarà il turno di Milano, seguito dalla Toscana («Tornerò nella mia vecchia casa a Firenze e racconterò la cucina locale in compagnia della storica del Rinascimento, Elisabetta Digiugno») e infine, il 21 marzo una puntata brillante dedicata alla Sicilia. Chiusura con il botto (ma la CNN ha già annunciato una seconda stagione) con Stanley Tucci che «proverà una sensazione di croccantezza salata» e andrà in visibilio davanti ad un piatto di pasta alla norma. Ma i grandi protagonisti della tappa siciliana saranno i dolci, dalla frutta martorana agli immancabili cannoli di ricotta, dialogando anche la produttrice vinicola Arianna Occhipinti.
E alla fine, sul ferryboat, fra Scilla e Cariddi, ecco spuntare l’arancino (rigorosamente al maschile…).

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook