Mercoledì, 10 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Come "Pesci nella rete", un trionfo della reggina Alma Manera
EDIZIONE STRAORDINARIA

Come "Pesci nella rete", un trionfo della reggina Alma Manera

Al sesto Festival della danza e delle danze l’artista protagonista dell’inedita creazione, in prima assoluta, del Maestro Beppe Menegatti

La danza, la grande danza protagonista per tre giorni a Nepi, suggestivo borgo alle porte di Roma. È il Castello “Forte dei Borgia” cornice incantevole ad ospitare la VI edizione del Festival Internazionale della Danza e delle Danze, fondato da Paolo Tortelli e dall’artista reggina Maria Pia Liotta, che ne ha curato la direzione artistica. Un format che coinvolge teatri e compagnie prestigiose, grandi interpreti del balletto nelle varie tecniche, stili, etnie e discipline.

Un’edizione di straordinaria bellezza e di interesse culturale segnata dall’evento “Pesci nella rete”, interpretata da una straordinaria Alma Manera in una creazione inedita del Maestro Beppe Menegatti, che è stato compagno di vita e di arte della grandissima Carla Fracci.

Un’idea che unisce musica e prosa ispirata alla poesia di Jànos Pilinszky, tra i più grandi poeti del secondo Novecento ungherese che affronta il tema della solitudine, l’incapacità di emanciparsi dal dolore e la condizione degli ultimi. «Un testo molto attuale, una lirica del 1942 che sembra scritta ieri – spiega Menegatti – , siamo tornati a vivere in quel terrore dell’ultima guerra mondiale ed è incredibile che la guerra ci sia ancora oggi. Ecco perché ho sentito la necessità di raccontare quest’opera».

Sul palco, tra musica, danza e prosa, Alma Manera, accompagnata dalla brava pianista KozetaPrifti, ha incantato ed emozionato tutti. È stato un trionfo. Una festa della danza con tante iniziative dedicate al ballo; il palcoscenico diventa un salone ideale delle feste con la danza storica della Compagnia Nazionale diretta dal maestro Nino Graziano Luca.

E ancora, lo spazio dedicato al cinema con la consegna del “Premio Schiaccianoci d’Oro” alla carriera a Franco Nero, tra i più importanti attori nel panorama italiano. Di grande significato il premio “Carla Fracci per i giovani” consegnato da Beppe Menegatti ad un giovane talento, il ballerino Gabriele Fornaciari. Poi la meravigliosa serata del Gala con le eccellenze del corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Lubiana diretto da Renato Zanella.

Tra magia e sogno ecco il nuovo singolo “Il cigno” di Alma Manera che, sul palco con la coreografia di Matteo Addino, ha dedicato il brano alla divina Carla Fracci. Gran finale la consegna del premio lo Schiaccianoci d’Oro realizzato dall’artista Enrico Manera. Tra i premiati Liliana Cosi, grande étoile della danza nel mondo, il coreografo di Rai1 Matteo Addino, la star internazionale Sergio Bernal Alonso, il maestro Renato Zanella, il coreografo del Balletto del Sud FredyFranzutti, lo stilista Gai Mattiolo. «Anche quest’anno un grande spettacolo internazionale con la rappresentazione di ogni forma d’arte», ha detto Maria Pia Liotta; un festival che si è colorato di ritmo, allegria e tante sonorità diverse.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook