Lunedì, 19 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
CONFESERCENTI

Crollo dei consumi, nel 2019 un miliardo di vendite in meno: in Calabria -4,8%

La crisi del commercio non è mai finita. Dopo la debole 'ripresina' degli anni scorsi, la spesa delle famiglie è tornata a frenare. Se non ci saranno inversioni di tendenza, il 2019 si chiuderà con una flessione del -0,4% delle vendite, per oltre un miliardo di euro in meno rispetto al 2018: il risultato peggiore degli ultimi quattro anni. A stimarlo è Confesercenti.

A pesare è il mancato recupero della spesa delle famiglie italiane, che sono oggi costrette a spendere annualmente 2.530 euro in meno che nel 2011. Una sofferenza non limitata alle sole aree più povere del paese: le famiglie lombarde hanno ridotto i loro consumi del 3,5%, quelle venete del 4,4%, poco meno di quanto avvenuto in Calabria, dove la contrazione è stata del 4,8%.

Lo stop della spesa ha inoltre portato ad riorientamento delle scelte di consumo verso quei canali dove più esasperata è la concorrenza di prezzo, come web e outlet. L'impatto sul commercio è stato devastante. Ormai quasi un'attività commerciale indipendente su due chiude i battenti entro i tre anni di vita.

Oggi, rispetto al 2011, ci sono 32mila negozi in meno, un'emorragia che ha portato a bruciare almeno 3 miliardi di euro di investimenti delle imprese. E quest'anno stimiamo che spariranno ancora più di 5mila attività commerciali, al ritmo di 14 al giorno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook