Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
ROMA

Docenti italiani abilitati in Romania, sit in del Sinalp al Miur: "Riconoscere i titoli"

Si è svolto ieri mattina il sit-in, organizzato dalla Federazione Nazionale Scuola e Formazione del Sinalp davanti la sede del Miur, a Roma, per chiedere il riconoscimento dell’abilitazione all’insegnamento conseguita da cittadini italiani in Romania. I rappresentanti sindacali sono stati ricevuti dal direttore generale del Miur, la dottoressa Maria Assunta Palermo.

«Abbiamo chiesto a gran voce un’azione tempestiva del ministro, per garantire i circa 5mila docenti italiani abilitati in Romania. Allo stato attuale un cittadino della Romania è più avvantaggiato di un italiano - ha dichiarato il segretario della Federazione Nazionale del Sinalp, Gaetano Giordano subito dopo la riunione -. Abbiamo chiesto un autorevole intervento della politica italiana, che consenta a questo comparto di poter lavorare nel più breve tempo possibile».

«La dirigente informerà il ministro delle nostre richieste e chiederemo un incontro allo stesso Fioramonti. Solo la politica - conclude - può sanare questa situazione».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook