Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Euro 2020

Home Sport Euro 2020 Un'Italia affamata. E' la vittoria di Mancini: Donnarumma show, Chiellini gladiatore LE PAGELLE
EURO 2020

Un'Italia affamata. E' la vittoria di Mancini: Donnarumma show, Chiellini gladiatore LE PAGELLE

Un'Italia operaia, un'Italia affamata. Vogliosa di ritornare nell'olimpo del calcio europeo e mondiale. Una vittoria che fa impazzire di gioia un'intera nazione. Ecco le pagelle degli azzurri

Donnarumma 9: Colpito a freddo da Shaw, deve solo amministrare su un colpo di testa di Stones. Para due rigori e dimostra di essere un top-player mondiale. Decisivo

Di Lorenzo 7: Shaw lo brucia, lui arriva in ritardo. Ma poi corre come un dannato e copre bene il campo. Soldatino

Bonucci 8: Esperienza, sagacia. Il Leo nazionale soffre Kane, ma nel secondo tempo è sua la perla che vale l’1-1. Leader

Chiellini 8: Gladiatore senza timore nell’arena di Wembley. Granitico, inossidabile, ultimo baluardo di una nazionale sparagnina. Capitano

Emerson 7: Parte male, troppa confusione. Poi nel secondo tempo ara la fascia e fa venire il mal di testa a Walker. Gregario

Barella 6: Stasera non è la sua partita, non la vede praticamente mai. Ma vince insieme al gruppo e ci sarà tempo per crescere ancora. Gioventù

Jorginho 7: Partita difficile, nel primo tempo è ad un passo dal dare forfait, ma resta in campo e mostra grande resistenza e voglia. Sbaglia il rigore, tradito dalla tensione. Fosforo

Verratti 7: Come molti compagni di squadra entra male in partita, poi con il passare dei minuti prova a salire il baricentro. Colpisce il palo sull’azione dell’1. Qualità

Chiesa 7,5: Un gigante, quando si accende non lo ferma nessuno. Pickford gli nega il gol. Esce esausto ed infortunato. Spina nel fianco

Immobile 6: Altra partita non al meglio, ma lotta e fa a sportellate come sempre contro due marcantoni come Maguire e Stones. Rimandato

Insigne 7: E’ impreciso, ma dai suoi piedi parte la riscossa azzurra. E’ lui il catalizzatore dei palloni della squadra. Esce anch’egli per infortunio. Scugnizzo

Entrati in corsa

Berardi 7: sfiora un gol che avrebbe fatto cadere lo stadio. Esecuzione perfetta sul rigore. Imprevedibile

Locatelli 6: Legna e muscoli in mezzo al campo quando c’è da sudare gli ultimi minuti prima dei rigori. In crescendo

Belotti 6: Il “Gallo” fa il suo così come con la Spagna. Calcia male il rigore, ma stasera tutto è concesso.

Cristante 6,5: Il gol del pari parte dalla sua testa. Entra al posto di Barella e si fa sentire fin da subito sotto il profilo della quantità. Personalità

Bernardeschi 7: Senza paura nella tana di Wembley. Ancora un rigore vincente per il “Berna”. Jolly

Florenzi 6: Un mese dopo l'infortunio, il terzino romano entra a pochi minuti dalla fine dei supplementari e ha il tempo di provare a farsi vedere in avanti. Bentornato

Mancini 10: Il “Mancio” è il primo vero artefice di un gruppo straordinario. Un gruppo “normale”, ma che ha fatto dei propri limiti la propria forza iniziando un cammino dalle ceneri. Un percorso voluto, cercato, con pazienza, con tenacia. Questa vittoria passa dalle sue mani e dal suo staff “sampdoriano”. Condottiero

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook