Domenica, 17 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Meteo

Home Meteo Meteo al Sud, massime in aumento ma nel weekend arriva il freddo
MALTEMPO

Meteo al Sud, massime in aumento ma nel weekend arriva il freddo

Dopo ventiquattro ore di tregua, domani e domenica le temperature caleranno
calabria, crotonese, sicilia, Stretto di Sicilia, Sicilia, Meteo
Nel weekend torna il freddo

Ecco le previsioni meteo per la Calabria e la Sicilia (4 dicembre).

Maltempo al mattino sulle regioni ioniche del Sud, con piogge e locali temporali. Generale miglioramento a a partire dal pomeriggio. Minime in flessione anche decisa, massime in aumento su Molise, Puglia, Campania e Sicilia. Venti moderati. Molto mosso lo Stretto di Sicilia, da mossi a molto mossi gli altri mari. Cielo molto nuvoloso o coperto su Umbria, Marche e Abruzzo, con piogge e rovesci sempre più diffusi su Sardegna, Lazio e Toscana. Temperature minime in rialzo deciso sull'Isola, in flessione sul resto del Centro. Massime in generale aumento. Venti moderati con rinforzi su Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio. Agitato il Mar di Sardegna, da mossi a molto mossi gli altri bacini. La perturbazione giunta nella giornata di giovedì tende comunque ad allontanarsi rapidamente verso levante e al suo seguito subentrano correnti relativamente più secche dai quadranti occidentali. Ne consegue un effimero miglioramento del tempo anche in Calabria, con il ritorno di ampie schiarite sulle coste meridionali e lungo la fascia ionica; spiccata variabilità sulle province tirreniche e sul Crotonese con annuvolamenti irregolari e possibilità di brevi, modesti e occasionali acquazzoni a carattere sparso. In serata tendenza a nuovo peggioramento del tempo a partire da Matese, Casertano e Arcipelago flegreo con possibilità di nuove piogge; qualche piovasco potrà inoltre raggiungere il Ragusano.

Il weekend

Nella giornata di domani (5 dicembre), stando a quanto riferisce 3BMETEO, un nuovo impulso d'aria artico-marittima raggiungerà le Baleari e il mar Ligure, innescando una repentina intensificazione dei miti e umidi venti di Ostro e Scirocco su Calabria e Sicilia, forieri di rovesci e locali temporali nelle aree ioniche a ridosso di Serre, Aspromonte, Peloritani, Etna e Iblei: sarà il preludio dell'ingresso del fronte freddo tra la notte e la prima parte della giornata di domenica 6 a partire dalla Campania e dalla Sicilia occidentale: ne scaturiranno venti tesi in rotazione dai quadranti occidentali, fenomeni intensi a prevalente carattere temporalesco e un brusco calo delle temperature su valori prettamente invernali. Mari da molto mossi ad agitati.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook