Mercoledì, 20 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Migranti, 120 soccorsi nel Mediterraneo e alcune vittime vicino le coste del Marocco
IMMIGRAZIONE

Migranti, 120 soccorsi nel Mediterraneo e alcune vittime vicino le coste del Marocco

migranti mediterraneo, Matteo Salvini, Sicilia, Mondo
Foto archivio

Centoventi migranti su un gommone in difficoltà nel Mediterraneo sono stati soccorsi da un rimorchiatore in servizio presso le piattaforme davanti alla Libia. Dall'imbarcazione era stato lanciato un allarme nel pomeriggio di ieri, raccolto dalle navi delle Ong Proactiva Open Arms e Mediterranea.

Secondo quanto si apprende da fonti italiane, il rimorchiatore avrebbe raggiunto il gommone nella tarda serata e dopo aver recuperato i migranti starebbe attendendo l’arrivo di una motovedetta della Guardia Costiera Libica, che ha comunicato alle autorità italiane di aver preso il coordinamento dei soccorsi.

«Tanti saluti a scafisti e Ong», ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Secondo quanto si apprende da fonti del Viminale, i migranti sono quasi tutti sudanesi. Le autorità di Malta hanno assunto alle 4 di questa mattina il coordinamento di un’operazione di salvataggio al largo della Libia per una imbarcazione partita da Zliten.

Intanto un’altra barca con 70 persone a bordo sarebbe in difficoltà al largo di Nador, in Marocco, da giovedì. Lo riferisce Alarm Phone, il supporto indipendente e numero di telefono utilizzato da gran parte dei migranti che tentano la traversata del Mediterraneo. Molti dei migranti sarebbero morti.  «Le autorità spagnole e marocchine - si legge in un tweet - sono state informate ma non hanno disposto alcuna operazione di salvataggio. Chiediamo un immediato intervento dell’Europa».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook