Sabato, 16 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Sudafrica, 1.800 minatori bloccati in profondità dopo un incidente
IL FATTO

Sudafrica, 1.800 minatori bloccati in profondità dopo un incidente

Circa 1.800 minatori sono rimasti intrappolati in una miniera di platino a Rustenburg, in Sudafrica, a causa di danni ad uno dei pozzi di risalita. Lo ha annunciato il portavoce della compagnia che gestisce la miniera, la Sibanye-Stillwater, secondo quanto riportato dai media internazionali.

«Gli operai hanno cibo, acqua ed aria a sufficienza», ha assicurato il portavoce James Wellsted spiegando che si cercherà di far risalire attraverso un altro pozzo a 4 chilometri di distanza.

I 1.800 minatori sono bloccati ad una profondità di 1,5 chilometri e non ci sono feriti, ha spiegato la compagnia. Si trovano sotto terra da stamattina e avrebbero dovuto finire il turno alle 14. I lavori per riparare il pozzo che è stato danneggiato sono già in corso ma poiché potrebbe volerci qualche ora si stanno esplorando altre vie d’uscita come il pozzo che si trova a 4 chilometri.

Non è la prima volta che si verificano incidenti in una miniera della Sibanye. A febbraio dell’anno scorso 1.000 minatori rimasero sotto terra per una giornata dopo che un temporale aveva danneggiato le linee elettriche nella zona in cui si trovava la loro miniera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook