Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA LEGGE

Misure più dure contro le armi, la Svizzera dice sì

Gli Svizzeri hanno approvato oggi con il 63,7 % di voti a favore una modifica di legge che inasprisce le norme sul possesso d’armi. Solo il cantone del Ticino ha respinto la revisione. Lo indica l’agenzia svizzera Ats.

Il testo, approvato dal parlamento e contestato da un referendum, riprende la direttiva dell’Unione europea in materia e si iscrive nelle misure di lotta al terrorismo. La Svizzera, pur non essendo membro dell’Ue, è associata agli accordi europei di Schengen e Dublino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook