Mercoledì, 21 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
A YIMA

Esplosione in un impianto di gas in Cina, i morti sono almeno 10

È salito a 10 il numero delle vittime di una esplosione avvenuta ieri in un impianto di gas a Yima, nella Cina centrale. Altre 19 persone sono rimaste gravemente ferite e cinque sono disperse. Lo riferisce il dipartimento delle comunicazioni della città di Sanmenxia in un post sui social media.

L'esplosione, avvenuta venerdì sera, ha frantumato i vetri delle finestre a tre chilometri di distanza, e ha buttato giù le porte degli edifici, secondo quanto riferito dai media statali cinesi.

Tutta la produzione è stata interrotta. In Cina gli incidenti nelle fabbriche sono frequenti nonostante il governo centrale abbia ordinato di migliorare la sicurezza nelle fabbriche, nelle centrali elettriche e nelle miniere.

Più di 60 persone sono morte a marzo in un'esplosione di un impianto chimico nella provincia orientale di Jiangsu. Tra gli incidenti più gravi, l'esplosione del 2015 in un magazzino chimico nella città portuale di Tianjin che ha ucciso 173 persone, la maggior parte pompieri e agenti di polizia.

L'incidente era stato causato dal mancato rispetto delle norme di costruzione e per lo stoccaggio di materiali volatili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook