Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Scomparsa di Maddie McCann, la piccola "uccisa poco dopo il rapimento"
IL GIALLO

Scomparsa di Maddie McCann, la piccola "uccisa poco dopo il rapimento"

Madeleine McCann, la piccola britannica scomparsa nel nulla, nel maggio 2007, mentre era in vacanza con la famiglia nell’Algarve, in Portogallo, fu uccisa poco dopo essere stata rapita, probabilmente abusata e subito dopo uccisa: ne è convinto il procuratore tedesco a capo delle indagini.

La mano dietro il delitto sembra essere quella di Christian Brueckner, il 43enne tedesco sul quale le Procure tedesche e gli uomini di Scotland Yard stanno ora concentrando tutti gli sforzi investigativi. Hans Christian Wolters, procuratore di Braunschweig, ha dichiarato di temere che Madeleine sia stata uccisa poco dopo essere stata rapita e portata via dal residence affittato per le vacanze della famiglia McCann a Praia de Luz nel 2007.

«La mia opinione personale è che abbia ucciso la bambina in tempi relativamente brevi, probabilmente l’ha abusata e poi l’ha uccisa», ha detto al Times. «Riteniamo che il sospettato abbia commesso altri crimini, in particolare crimini sessuali, in Portogallo, ma forse anche altrove in Germania». Gli inquirenti tedeschi pare non abbiano idea di dove sia sepolto il corpo di Madeleine ma che invece sappiano come sia stata uccisa.

Per trovare il cadavere, un indizio potrebbe arrivare dalla scoperta di un criminologo spagnolo, che ha trovato una foto satellitare della Nasa scattata pochi giorni dopo la scomparsa della piccola: la foto mostra il furgone dell’uomo nell’area dei fatti, vicino a un pozzo nella casa dove Brueckner visse dal 1999 al 2006, casa che aveva lasciato alcuni mesi prima della sparizione della bimba totalmente distrutta, con mobili o computer rotti a terra, bauli pieni di abiti e parrucche e spazzatura ovunque.

L’indizio potrebbe diventare di vitale importanza perchè se l’uomo non viveva più lì, non si capisce perchè vi fosse tornato. Brueckner in conversazioni via chat con un altro pedofilo aveva fatto minacce agghiaccianti sulle sue fantasie di voler «prendere qualcosa di piccolo e usarlo per giorni».

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook