Mercoledì, 25 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Naufraga nell'Atlantico, ma sopravvive aggrappandosi alla sua barca per 48 ore
LA DISAVVENTURA

Naufraga nell'Atlantico, ma sopravvive aggrappandosi alla sua barca per 48 ore

Stuart Bee, 62enne americano, è stato ritrovato incredibilmente senza ferite aggrappato allo scafo della sua barca capovolta in mezzo all'oceano
florida, naufragio, stuart bee, usa, Sicilia, Mondo
Stuart Bee salvato e trascinato a bordo della nave "Angeles"

Un grande sospiro di sollievo per Stuart Bee, 62enne americano che era stato dichiarato disperso in mare dopo che i famigliari ne avevano segnalato la scomparsa alle autorità competenti non vedendolo tornare a casa dopo una gita a Cape Marina.

La Guardia costiera ha rinvenuto incredibilmente l'uomo aggrappato allo scafo della sua barca capovolta due giorni dopo la scomparsa. Stuart Bee è stato, infatti, avvistato dall'equipaggio di una grande nave portacontainer, mentre era alla deriva nell'Oceano Atlantico ad 86 miglia di distanza rispetto alla sua destinazione finale: Port Canaveral, in Florida. Il 62enne si è immerso nelle acque agitate e poi trascinato a bordo della nave "Angeles", non avendo riportato ferite.

Il salvataggio è avvenuto allorquando una stazione della Guardia Costiera ha diramato un'allerta a tutte le navi che si trovavano nelle vicinanze del luogo del naufragio. Il sottoufficiale dell'Angeles, Veronica Dunn-Depretis, ha descritto la scena ad ABC News: "Si stava aggrappando allo scafo della barca affondata quando lo abbiamo incontrato e tirato a bordo". Un momento immortalato da immagini straordinarie che mostrano il marinaio dapprima aggrappato ai pochi metri di scafo rimasti fuori dall'acqua e, in secondo luogo, nuotare verso una boa di salvataggio e sulla nave portacontainer. L'uomo indossava solamente jeans e maglietta a maniche corte nonostante il freddo.

"Salvare vite in mare è la nostra più alta vocazione. Questo è un risultato davvero incredibile che dimostra il legame tra tutti i marinai e la nostra comunità", ha evidenziato il capitano Mark Vlaun, comandante della sezione di Jacksonville. "Voglio ringraziare i nostri collaboratori che non si sono sottratti alle ricerche e ci hanno permesso di trovare e salvare il signor Bee".

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook