Venerdì, 16 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Noi Magazine “Noi Magazine”: i giovani, il web, la comunicazione sull'inserto di Gazzetta del Sud

“Noi Magazine”: i giovani, il web, la comunicazione sull'inserto di Gazzetta del Sud

Le dinamiche della comunicazione e i cambiamenti imposti soprattutto ai giovani dalla pandemia sulle pagine dell'inserto Noi Magazine, dedicato ai giovani e all'istruzione, domani all'interno delle edizioni di Gazzetta del Sud di Messina, Reggio, Cosenza e Catanzaro-Crotone-Lamezia Vibo. Ad accendere i riflettori sull'argomento sarà il webinar "Pandemia di solitudini - I giovani, il web la comunicazione" promosso da Società Editrice Sud, in programma domani alle 10,30 in diretta sul canale youtube di Gazzetta del Sud, patrocinato dall'Università degli Studi di Messina e dall'associazione Alumnime degli ex allievi Unime. Ospite d'onore sarà il prof. Mario Morcellini,  pioniere nella sociologia della comunicazione, direttore dell'Alta Scuola di Comunicazione e Tecnologie Unitelma Sapienza, che dialogherà con gli studenti del Liceo delle Scienze sociali Ainis di Messina, del Polo Tecnico Scientifico Brutium di Cosenza e del Liceo classico artistico Morelli Colao di Vibo Valentia. Dopo i saluti del presidente di Società Editrice Sud Lino Morgante e dei dirigenti scolastici  aprirà i lavori il direttore responsabile della Gazzetta del Sud Alessandro Notarstefano. Ad introdurre il dialogo tra il  prof. Morcellini e gli studenti sarà poi il prof. Marco Centorrino , docente di sociologia della comunicazione dell’Ateneo di Messina. Parteciperanno anche i rappresentanti delle consulte studentesche di Sicilia e Calabria. L'evento sarà seguito dalle scuole partecipanti al progetto e anche dagli studenti universitari dei corsi Unime di Sociologia delle famiglie e dell'infanzia, Comunicazione politica, Giornalismo web e comunicazione strategica, con i docenti Antonella Cava, Mariaeugenia Parito e Francesco Pira.

In prima pagina sull'edizione di Messina i lavori degli studenti del Liceo Ainis che domani dialogheranno con il prof. Morcellini, e l'intervento del prof. Centorrino sugli effetti della pandemia nelle relazioni sociali. Tra i temi e le scuole presenti sull'edizione di Messina di Noi Magazine: la figura femminile e la parità di genere, con i contributi dell'Ic Tremestieri in particolare sul femminicidio, la ricostruzione di alcune carriere eccellenti operata dall'Ic Catalfamo e dall'Ic La Pira Gentiluomo, la rievocazione storica dell'Ic Gravitelli Paino, il lavoro interattivo dell'Ic Drago e le poesie dell'Ic Balotta. Presenti i licei Maurolico, con l'analisi "scomoda" sull'ordine pubblico e i suoi eccessi di tutela,  Archimede con i focus a tutto tondo sul nuovo esame di maturità e sul genocidio sconosciuto in Cina, S. Ignazio di Messina con l'allarme sui disturbi alimentari tra i giovanissimi, e poi il Galilei di Spadafora con l'approfondimento sui temi della globalizzazione, e Trimarchi di S. Teresa con la testimonianza sul potere "terapeutico" della musica. L'Ic Evemero ci porta tra i miti dello Stretto, il Comprensivo Manzoni racconta le Giornate Onu con particolare attenzione alla lotta al razzismo. Sull'uso responsabile del web tornano gli studenti dell'istituto Mazzini con un approfondito glossario dei termini legati ad esso, mentre gli istituti Pascoli Crispi e Giovanni Paolo II di Capo d'Orlando evidenziano l'importanza di corretti comportamenti di tutela dell'ambiente anche in riferimento al webinar della scorsa settimana con Ingv e  Arpacal.  Dal'Ic Paradiso l'invito ad evitare comportamenti che incrementino il rischio di contagio, mentre il Comprensivo Mazzini Gallo annuncia la partecipazione all'evento promosso da Libera contro le mafie.  Ancora gli  studenti dell'Ic Tremestieri con un dettagliato excursus sul'eredità linguistica di Dante. Sulla pagina Atenei dello Stretto gli studenti universitari di UniVersome ammoniscono ancora una volta sull'importanza dell'informazione responsabile specie riguardo ai numeri della pandemia in corso, mentre i dottori di ricerca Unime  riepilogano nei dettagli il webinar  della Scuola di Diritto Costituzionale con il prof. Giuliano Amato su globalizzazione, populismi e democrazia. 
Apre l’edizione di Catanzaro, Crotone, Lamezia e Vibo lo “Spazio Zerosei” dell’Istituto comprensivo “Vespucci” di Vibo Marina, l’unico progetto del Sud approvato in Italia che vede la scuola trasformarsi in un laboratorio “aperto” al territorio. Segue l’esperienza formativa con Noi Magazine dell’Istituto di Istruzione Superiore "Costanzo"  di Decollatura raccontata da Giovanna Bergantin. Spazio, poi, al resoconto del webinar sulla Tutela dell’ambiente degli studenti dell’Itt Malafarina di Soverato; mentre i ragazzi della redazione del Liceo classico Morelli di Vibo Valentia presentano il libro della compagna Chiara Sorgiovanni che ha vinto il concorso “Scriviamo Adhoc” che ha coinvolto gli Istituti vibonesi. Ed è anche un libro, poi, quello che la Scuola secondaria di secondo grado “Dante Alighieri” di Nicotera presenta per raccontare sogni e speranze dei giovani. La rubrica del coordinamento regionale delle Consulte, invece, questa settimana si occupa di Inclusione e dell’impegno dei giovani per combattere le disuguaglianze. Seconda tappa per gli “Eroi di carta” del Liceo Borrelli di Santa Severina che accompagneranno i lettori nel viaggio di “Antigone”; mentre l’Ite De Fazio illustrerà i Bitcoin e le prospettive future. Gli studenti del Liceo scientifico Berto di Vibo, invece, si soffermano sulla community di eTwinning e i riconoscimenti conquistati dalla scuola. A chiudere l’edizione il percorso formativo dell’Ipsseoa di Soverato che aiuta a scoprire le eccellenze di Calabria; mentre i ragazzi del Liceo “Pertini-Santoni” intervistano un ex studente e raccontano una storia di successo. Infine, il Liceo Campanella di Lamezia Terme ripercorre le tappe del Festival di Sanremo: dalla nascita all’edizione-Covid.
Sul'edizione di Cosenza due studentesse dell’Istituto tecnico per il turismo di Acquappesa raccontano l’incontro con la giovane imprenditrice catanzarese che a San Floro ha creato l’azienda “Nido di seta”. La I A del Liceo classico di San Demetrio Corone ripercorre il ruolo cruciale delle donne nella scienza, dall’antichità alla creazione dei vaccini anti Covid. Quindi, la riflessione d’un alunno dell’Istituto comprensivo di San Pietro in Guarano sulla crescente dipendenza da internet e smartphone. L’Ipsia “Leonardo da Vinci” di Castrovillari ha partecipato a un’iniziativa di Unesco e Unicef sulla tutela ambientale. Mentre gli alunni dell’Istituto comprensivo di Rovito hanno riflettuto sull’esempio di Greta Thumberg per la difesa dell’ecosistema. Tra le news: un disegno realizzato dai liceali di Cariati finirà in orbita attorno alla luna grazie a un’iniziativa dell’Agenzia spaziale italiana. Spazio in apertura al triste destino di Giulio Regeni e alla prigionia prolungata di Patrick Zaki raccontati dagli studenti dell’Istituto di istruzione superiore “Enzo Siciliano” di Bisignano. Il vice questore  Angelo De Fiore, originario del Cosentino, eroe dell’antifascismo e protagonista della salvezza di numerosi ebrei è stato invece ricordano dall’Istituto comprensivo “Via Negroni” di Cosenza.
Anche l'edizione di Noi Magazine Reggio si arricchisce questa settimana di tanti contributi. Gli studenti dell'istituto comprensivo Giovanni XXIII di Villa San Giovanni hanno analizzato la differenze sostanziali tra social e media, sottolineando l'aspetto dell'affidabilità delle informazioni, ma facendo anche il punto sui rischi legati alla rete. Gli studenti dell'istituto comprensivo San Francesco di Palmi hanno scritto al ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, chiedendo il massimo sforzo affinché le scuole restino aperte. Un focus sull'ambiente e sulle spettacolari eruzioni dell'Etna è stato affrontato dai ragazzi dell'Istituto comprensivo Radice-Alighieri. Mentre all'Ic Vitrioli-Principe di Piemonte di Reggio è stato promosso un concorso sulla calligrafia. Sulla Giornata della donna i lavori delle scuole Macrì di Locri e San Francesco di Palmi. Il dipartimento Digies dell'Università Mediterranea intanto potenzia la sua offerta formativa con nuovi master: se ne parla sulla pagina Atenei dello Stretto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook