Sabato, 19 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
PARTITI

La Lega a Pontida, tensioni e insulti. Salvini: "Referendum se smonteranno il dl sicurezza"

lega, pontida, Matteo Salvini, Sicilia, Politica
Matteo Salvini a Pontida

La Lega è riunita a Pontida per il tradizionale incontro. Sul fondale del palco campeggia lo slogan "La forza di essere liberi", sovrastata da una striscia tricolore. La manifestazione inizia con tensioni con giornalisti e insulti verso gli esponenti di altre forze politiche. Poi ha iniziato a parlare il leader Matteo Salvini.

"Il problema è che l'Italia torna ad essere un campo profughi. Lo vedremo nelle prossime settimane. Le ong hanno festeggiato. Se smonteranno il decreto sicurezza sarà un'altra occasione di referendum, perché sia il popolo ad opporsi alle scelte del palazzo. Sull'immigrazione la vedo grigia nei prossimi mesi, la vedo male" dice Salvini.

Gli alleati del centrodestra "sono d'accordo con un referendum sulla legge elettorale. Ne avevo parlato con entrambi", ha detto Salvini aggiungendo: "Io voglio che ogni italiano sappia per chi vota, senza che ci siano partitini che tengono in ostaggio il Paese".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook