Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Governo, Draghi vede le parti sociali. Resta il nodo M5s: sospeso il voto su Rousseau
CONSULTAZIONI

Governo, Draghi vede le parti sociali. Resta il nodo M5s: sospeso il voto su Rousseau

Il premier incaricato Mario Draghi incontra oggi, dalle 10,30 a Montecitorio, enti locali e forze sociali per capire da chi è sul campo le emergenze del paese piegato da un anno di pandemia. Un giro di consultazioni che dovrebbe aiutare Draghi a completare il quadro programmatico.

Ma con il rinvio del voto su Rousseau, deciso ieri da Beppe Grillo, è tutt'altro che chiaro il quadro delle forze politiche che sono pronte a sostenere l’esecutivo guidato dall’ex presidente della Bce. Se Lega e Fi infatti sono decise a sostenere comunque il futuro esecutivo, tentennamenti del M5s o addirittura ripensamenti complicherebbero i piani di Pd e Leu. E diventa adesso un enigma anche capire il timing del presidente incaricato atteso al Colle per sciogliere la riserva. Se infatti era ipotizzabile che Draghi aspettasse domani alle 13 l'esito del referendum degli iscritti M5s prima di salire al Quirinale, ora tutto sembra più incerto. E la conferma che il voto su Rousseau è rinviato arriva stamattina da Vito Crimi con un post sul Blog delle Stelle nel quale afferma che «il voto è temporaneamente sospeso» e che i nuovi orari di inizio e termine votazione saranno resi noti più avanti.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook