Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica La manovra è legge, ok del Senato e firma di Mattarella: ECCO COSA PREVEDE
DISCO VERDE

La manovra è legge, ok del Senato e firma di Mattarella: ECCO COSA PREVEDE

Via libera dell’Aula del Senato alla fiducia sulla legge di bilancio. I sì sono stati 109, 76 i contrari e un astenuto. 

Via libera dell’Aula del Senato alla fiducia sulla Legge di bilancio. I sì sono stati 109, 76 i contrari e un astenuto. C'è anche la firma del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Ecco i contenuti principali della manovra:

Dall’Assegno unico alle Zes, passando per le intercettazioni e l’autonomia, il turismo e opzione donna. E’ l’alfabeto della misure della manovra in arrivo nel 2023. La legge di bilancio, che ha ottenuto il via libera definitivo del Senato, stanzia circa 35 miliardi, di cui 21 in deficit destinati all’energia.

A - Assegno unico

Si rafforza per i primi figli (fino ad un anno; fino a 3 anni per chi ha almeno 3 figli). Per i nuclei con 4 o più figli la maggiorazione sale a 150 euro. Novità anche per il congedo parentale, che passa dal 30 all’80% per un mese aggiuntivo fino al sesto anno d’età, anche per i papà.

B - Bollette

Per il primo trimestre del 2023 prosegue l'azzeramento degli oneri sistema e viene rafforzato il bonus sociale. Per le imprese i crediti di imposta salgono al 45% per energivore e gasivore e al 35% per gli esercizi commerciali. In chiave anti-inflazione l’Iva scende al 5% sugli assorbenti femminili e sui prodotti per l’infanzia mentre parte il reddito alimentare. Cambiano gli extraprofitti: aliquota al 50% ma solo per le società con almeno il 75% dei ricavi derivanti dall’energia.

C - Contante

Da gennaio il tetto sale a 5mila euro. Soppressa la norma sul Pos, si studiano forme di ristoro agli esercenti.

D - Decontribuzione e cuneo

Per chi assume stabilmente donne svantaggiate, under36 e percettori del reddito di cittadinanza c'è un esonero contributivo totale fino a 8mila euro. Confermato per i redditi fino a 35mila euro il taglio del cuneo fiscale di due punti percentuali, che sale a 3 per redditi fino a 25mila euro.

E - Edilizia e Superbonus

Resta il bonus per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici green con un tetto di 8mila euro. Il Superbonus scende al 90%: per i condomini resta al 110% solo per chi ha presentato la Cila entro il 31 dicembre e con delibera assembleare entro il 18 novembre.

F - Flat tax

Per autonomi e partite Iva La tassa piatta al 15% è sui redditi fino a 85.000 euro. Prevista per gli autonomi anche una flat tax incrementale.

G - Giochi

Sono prorogate fino al 2024 le concessioni su gioco a distanza, bingo e scommesse. H - Hotel e turismo. I Comuni a forte vocazione turistica possono più facilmente alzare la tassa di soggiorno fino a 10 euro. Risorse per le attività di risalita, per i piccoli Comuni, per il turismo sostenibile e per i cammini religiosi.

I - Intercettazioni

Quelle effettuate dagli 007 saranno a tempo e andranno distrutte entro sei mesi. Viene anticipata al 28 febbraio l’entrata in vigore delle norme sul processo civile della Riforma Cartabia.

L - Lep

Una cabina di regia a palazzo Chigi stabilirà in sei mesi i Lep (livelli essenziali delle prestazioni), primo step dell’autonomia differenziata.

M - Mutui e casa

I mutui a tasso variabile potranno essere rinegoziati passando al fisso, ma solo se fino a 200mila euro, con Isee fino a 35mila euro e senza ritardi nei pagamenti. Arriva la detrazione del 50% dell’Iva sull'acquisto di case di classe A e B e viene prorogato il bonus prima casa per gli under36.

N - Nuova Sabatini

Arrivano 150 milioni per il 2023-26 per gli investimenti delle pmi in macchinari e beni strumentali.

O - Opzione donna

L’anticipo sale a 60 anni (riducibili di un anno per figlio fino ad un massimo di due) e per tre sole categorie di donne svantaggiate.

P - Ponte sullo Stretto

Per far ripartire i lavori viene riattivata la società Stretto di Messina ora in liquidazione.

Q - Quota 103

Nel 2023 si può andare in pensione con 62 anni d’età e 41 anni di contributi. La rivalutazione automatica degli assegni è al 100% per gli assegni fino a 4 volte il minimo e dall’80 all’85% dell’indicizzazione per quelli tra 4 e 5 volte, con una riduzione per gli scaglioni più alti. Solo per il 2023 le pensioni minime salgono a 600 euro per gli over75.

R - Reddito di cittadinanza

Per gli 'occupabili' il sussidio nel 2023 resta solo per 7 mensilità e decade dopo il primo rifiuto ad un’offerta anche non 'congrua'. Per i 18-29enni che non hanno finito la scuola dell’obbligo è subordinato alla frequenza di corsi formativi. La quota dell’assegno destinata all’affitto sarà pagata direttamente ai proprietari.

S - Smart working

Per i lavoratori fragili, sia nel pubblico che nel privato, è prorogato fino al 31 marzo.

T - Tregua fiscale

Sono 12 le sanatorie per favorire la pace tra Fisco e contribuente. Lo stralcio delle cartelle fino a mille euro e fino al 2015 scatta da fine marzo: per le multe vengono annullati solo gli interessi ma i Comuni potranno decidere di non aderire. C'è anche il salva sport: i versamenti sospesi per il Covid potranno essere pagati a rate con mini-sanzione

U - Università e scuola

Viene incrementato il fondo per le borse di studio universitarie. Per i diciottenni l’App 18 resta solo per il 2023: dal 2024, si sdoppia in due carte in base al reddito e al merito.

V - Voucher

Tornano per le prestazioni di lavoro occasionale (con limite massimo dei compensi che sale a 10mila euro) e possono essere usati nell’agricoltura, ma anche per discoteche e night-club.

Z - Zes e Sud

Per il Mezzogiorno sono prorogate le agevolazioni fiscali per investimenti destinati a strutture produttive e nelle Zone economiche speciali.

Le reazioni

Meloni: "Legge approvata in un'ora, clima positivo in maggioranza"

«Mi fido dei miei alleati al governo, al di là dei dibattiti naturali all’interno» di una coalizione, «ci sono sfumature diverse ma contano i fatti» ha affermato la presidente del Consiglio Giorgia Meloni nella conferenza stampa di fine anno. La premier ricorda come il via libera alla legge di bilancio non sia stata "facile": «E' stata una manovra politica. Pur riuscendo ad investire la gran parte delle risorse sul caro bollette siamo riusciti a iniziare a mantenere gli impegni presi - afferma Meloni - La legge di bilancio è stata approvata in un’ora», ricorda. «La volontà è di lavorare bene e mantenere le scadenze. Ci siamo riusciti. Trovo un clima assolutamente positivo nella maggioranza, non posso certamente lamentarmi».

"Evitato l'esercizio provvisorio"

«Questa manovra è un successo della maggioranza: esercizio provvisorio evitato e risorse per oltre 30 miliardi per avviare il cambiamento della nazione. Il tutto con il parere favorevole ricevuto dall’Europa. Una vittoria a tutto campo a fronte di un’opposizione che ha sbandierato il contrario, smentita però dai fatti. Oggi inizia un percorso che ha per orizzonte i 5 anni di legislatura: continueremo a intervenire su pensioni, cuneo fiscale, rapporto tra cittadini e fisco. Cambieremo l’Italia profondamente perché su questo ci siamo impegnati con gli italiani. Facciamo sul serio e questa manovra ne è la prova. Un grazie a tutti i componenti della V commissione che presiedo, che hanno lavorato garantendo anche il confronto entro i tempi strettissimi che avevamo a disposizione» dice il senatore di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini, presidente della V Commissione Bilancio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook