Mercoledì, 18 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
LO STUDIO

Effetto caffè, basta pensare a una tazzina di espresso per essere più svegli

Le nostre aspettative nei confronti del caffè sono così alte che basta solo pensarci per far sì che la nostra mente diventi più vigile e attenta. Una sorta di effetto placebo individuato dai ricercatori dell’Università di Toronto, che hanno condotto quattro esperimenti separati coinvolgendo partecipanti provenienti da culture occidentali e orientali.

L’obiettivo degli studiosi, che hanno pubblicato la ricerca sulla rivista Consciousness and Cognition, era quello di confrontare gli effetti del pensiero relativo al caffè e al tè in persone di diverse origini e abitudini.

«Riteniamo che l’esposizione agli stimoli correlati al caffè aumenti l’eccitazione, anche in assenza di un’effettiva assunzione della caffeina» hanno dichiarato i ricercatori canadesi. Nei quattro esperimenti il pensiero del caffè ha infatti  influenzato i comportamenti dei partecipanti, rendendoli più vigili e attenti: percepivano il tempo come più breve e pensavano in modo più concreto e preciso.  Gli studiosi lo hanno definito un “effetto di innesco”.

Tuttavia, questo effetto è stato molto forte solo tra le persone cresciute in culture occidentali, dove il consumo di caffeina è piuttosto alto. La stessa reazione non si è osservata tra gli orientali, meno esposti per tradizione e cultura al consumo di caffè. Nessun dato significativo, invece, è emerso riguardo al pensiero correlato al consumo di tè.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook