Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Fabrizio Corona evade dai domiciliari e litiga con l’ex Nina Moric: "Ridammi i soldi spariti". Denunciato
IL CASO

Fabrizio Corona evade dai domiciliari e litiga con l’ex Nina Moric: "Ridammi i soldi spariti". Denunciato

Fabrizio Corona, ex agitatore del gossip milanese, e non solo, non smette di fare parlare si sé, fedele a un personaggio tutto fiuto per il denaro e sregolatezza che gli sono valsi severe condanne che ora sta scontando nella sua casa milanese, dopo alcuni anni di carcere. I carabinieri di Milano, infatti, nella serata di venerdì, sono intervenuti davanti all’abitazione nel capoluogo lombardo dell’ex modella Nina Moric, che di Corona fu moglie e dalla quale ebbe un figlio, in quanto era in corso una lite tra la donna e l’ex re dei paparazzi. Sono stati entrambi a chiamare le forze dell’ordine e quando i militari sono arrivati la situazione era tornata alla normalità e i due avrebbero collaborato a ricostruire, dal loro punto di vista, l’episodio.

All’origine del litigio sembra vi fosse una richiesta di restituzione di una somma di denaro da parte di Corona alla Moric. Ed è per denunciare che quel denaro non era più rientrato che l’uomo ha chiamato i carabinieri, mentre l’ex modella ha lamentato la rumorosa intrusione dell’ex. Una vicenda che il legale di Corona, Ivano Chiesa, ridimensiona a «un dissidio tra un ex marito e un’ex moglie, come ne accadono tanti». La vicenda è comunque sfociata in una denuncia da parte dei militari in quanto Corona, che si trova da qualche anno in detenzione domiciliare a casa sua, ha sì il permesso per uscire dall’abitazione il venerdì sera ma non per ragioni personali. Un ulteriore guaio che si aggiunge a una perquisizione, emersa nei giorni scorsi, da parte sempre dei carabinieri nell’ambito dell’indagine, coordinata dal pm Antonio Cristillo, per estorsione e tentata truffa, dopo la denuncia di una donna, sposata e con figli. Stando alla denuncia, la donna si era rivolta all’ex '"re dei paparazzi" e alla sua agenzia per la pubblicazione di un libro con sue "confessioni" e per la sponsorizzazione dello scritto attraverso canali social e contatti, a pagamento ma avrebbe subito, a suo dire, un ricatto da Corona con al centro un video intimo che la ritraeva e che lui aveva realizzato e minacciava di diffondere.

«Voleva pubblicare un libro ed è stato pubblicato - aveva ribattuto l’avvocato Chiesa - e poi, siccome non è rimasta contenta delle vendite, se l’è presa con Fabrizio». Il difensore ha riferito che c'è già «una causa civile in corso" tra i due, in relazione al contratto per i servizi dell’agenzia di Corona alla donna. «Fabrizio ha consegnato ai carabinieri i video e le chat tra loro - aveva aggiunto Chiesa - non ha niente da nascondere e ci sono dei testimoni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook