Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Un virus congelato per 48500 anni è tornato in vita! Era intrappolato nel permafrost siberiano
LA SCOPERTA

Un virus congelato per 48500 anni è tornato in vita! Era intrappolato nel permafrost siberiano

Incredibile scoperta fatta da un gruppo di scienziati dell'università francese di Aix-Marseille. I ricercatori hanno scoperto un virus rimasto intrappolato nel permafrost quando la terra era ancora calpestata dai Neanderthal. Il virus è ritornato in vita dopo essere stato scongelato in un laboratorio: ha 48.500 anni ed è il più antico mai resuscitato finora.

I ricercatori l’hanno isolato insieme ad altri 12 nuovi virus di diverse tipologie, prelevati da 7 campioni di suolo perennemente ghiacciato della Siberia. L’agente infettivo di 48.500 anni è stato recuperato in uno strato di permafrost situato 16 metri sotto il fondale di un lago della Jacuzia, nella Siberia orientale. In particolar modo si tratta di un virus gigante del genere Pandoravirus, entità giganti con un genoma molto esteso e in minima parte conosciuto, mille volte più grandi di un virus dell’influenza (sfiorano il millesimo di millimetro).

“48.500 anni sono un record mondiale per un virus” dice Jean-Michel Claverie dell’Università di Aix-Marseille. “Se gli antichi virus giganti rimangono infettivi dopo essere stati congelati per così tanto tempo, anche altri tipi di virus di mammiferi lo faranno”, sostiene Claverie.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook