Mercoledì, 22 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
IN AUSTRIA

Europa League, il Napoli soffre ma va ai quarti: il 3-1 non basta al Salisburgo

Il Napoli archivia con qualche sofferenza di troppo la pratica Salisburgo e passa ai quarti di finale di Europa League. I partenopei, forti del 3-0 inflitto in casa agli austriaci affrontano con scioltezza il ritorno, perdono 3-1 ma ai padroni di casa il miracolo di ribaltare il risultato non riesce.

A facilitare il compito degli azzurri, la rete che mette subito al sicuro il risultato. Sono infatti proprio i napoletani ad andare per primi in vantaggio al 14': Zielinski imbuca per Mario Rui che crossa, rimpallo e Milik in mezza rovesciata insacca. Tutto sembra quindi diventare più facile ma il Salisburgo non ci sta a cedere subito le armi, tira fuori l’orgoglio e dopo 11 minuti arriva al pareggio.

Errore di Allan, palla a Szoboszlai che serve in area Dabbur che non fallisce. Il Napoli riparte e si fa pericoloso ancora con Milik e Ruiz. Il primo tempo finisce così 1-1. Nella ripresa le squadre tornano in campo con le stesse formazioni ed è ancora il Napoli a rendersi pericoloso per primo con Zielinski ma la difesa austricaca si salva in corner. Al 65' viene premiata la caparbietà del Salisburgo che trova il vantaggio con Gulbrandsen.

Gli austriaci si gettano quindi in avanti a testa bassa e cercano il terzo gol con Wolf, Minamino e Ramalho. I campani si limitano a controllare e quando gli avversari sfuggono alle marcature vengono salvati dal palo centrato da Dabbur all’87'. Al 92' però Meret capitola per la terza volta: punizione dalla destra, rimpallo, e Leitbeg di destro supera l’estremo difensore del Napoli. Un risultato che però non basta agli austriaci, ai quarti vanno gli azzurri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook