Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
IN POLONIA

Mondiale Under 20, domani l'esordio dell'Italia contro il Messico

Italia under 20, mondiale under 20, Sicilia, Sport
Paolo Nicolato, ct dell'Italia under 20

È arrivato il giorno dell’esordio. La Nazionale Under 20 scenderà in campo domani a Gdynia (ore 18) contro il Messico, una nuova avventura per le giovanili azzurre, questa stagione impegnate su più fronti, tanto da condividere in Europa un primato con la Francia schierando in campo 5 compagini nelle fasi finali dei tornei continentali e iridati (Under 21, 19 e 17 all’Europeo; Under 20 e 17 al Mondiale), con la fresca aggiunta della Under 17 che nell’Europeo di categoria ha strappato il pass per i Mondiali brasiliani in ottobre.

L’Italia è arrivata in Polonia grazie al secondo posto ottenuto l’anno scorso nell’Europeo Under 19 giocato in Finlandia: allenatore della squadra era Paolo Nicolato, ora alla guida degli azzurrini che tenteranno di migliorare la prestazione di due anni fa, quando in Corea del Sud i ragazzi di Alberico Evani conquistarono la medaglia di bronzo ottenendo il miglior piazzamento di sempre nella manifestazione: «Partiamo con tanto entusiasmo - dichiara alla vigilia Nicolato - contenti del lavoro fatto finora, ma anche consapevoli delle difficoltà che incontreremo: d’altronde non si ottiene nulla di importante senza superare le difficoltà».

L'elenco dei convocati per il Mondiale: Portieri: Alessandro Plizzari (Milan), Marco Carnesecchi (Atalanta), Leonardo Loria (Juventus). Difensori: Luca Pellegrini (Cagliari), Alessandro Buongiorno (Carpi), Alessandro Tripaldelli (Crotone), Luca Ranieri (Foggia), Matteo Gabbia (Lucchese), Raoul Bellanova (Milan), Davide Bettella (Pescara), Antonio Candela (Genoa), Enrico Delprato (Atalanta). Centrocampisti: Salvatore Esposito (Ravenna), Davide Frattesi (Ascoli), Domenico Roberto Alberico (Hoffenheim), Andrea Colpani (Atalanta). Attaccanti: Gabriele Gori (Livorno), Marco Olivieri (Juventus), Gianluca Scamacca (Sassuolo), Andrea Pinamonti (Frosinone), Christian Capone (Pescara).

«Il gruppo - ha proseguito Nicolato - ha lavorato bene e gli Under 19 dello scorso anno hanno funzionato da traino per gli altri, favorendo l’inserimento dei nuovi e facilitando la coesione del gruppo. Siamo entusiasti e insieme curiosi: si tratta di un Mondiale, manifestazione che ha dato la ribalta a molti grandi talenti. Abbiamo voglia di fare bene e aggiungere un’esperienza importante al nostro bagaglio».

Dopo l’esordio a Gdynia con il Messico, domenica 26 maggio a Bydgoszcz, l’Italia affronterà l'Ecuador e ancora a Bydgoszcz mercoledì 29 se la vedrà con il Giappone nell’ultimo incontro del Gruppo B: «È un girone complesso - avverte il tecnico azzurro - dove non ci sono squadre materasso, ma due finaliste continentali quali Messico, Giappone, che hanno perso rispettivamente con Stati Uniti e Arabia Saudita, e l’Ecuador che contro l’Argentina ha conquistato il titolo sudamericano».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook