Mercoledì, 17 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
UFFICIALE

Juventus, Buffon torna con il numero 77: "L'invito di una Signora non si può rifiutare"

Un ritorno a casa, «non per prendere, ma per dare». Per Gigi Buffon è stato il giorno della firma del nuovo contratto con la Juventus, a 41 anni. Altri 12 mesi da giocatore, prima di passare dietro la scrivania. Accolto da applausi e cori quando si è presentato al J Medical per le visite mediche di rito, Buffon ha poi suggellato le "seconde nozze" con la Signora bianconera dopo i 17 anni del primo matrimonio tra il 2001 e il 2018, interrotto lo scorso anno dalla breve parentesi al Paris Saint Germain.

«Ho deciso di tornare perché quando la tua famiglia chiama non si può non rispondere "presente" - ha scritto Buffon sui social -. Inizia un nuovo sentiero del mio lungo viaggio. Torno nel luogo che da sempre amo definire "casa" e lo faccio con immutato coraggio, sconfinato affetto e incredibile determinazione. Torno a casa, è uno dei giorni più felici».

La stessa determinazione che lo ha portato ad accettare il ruolo di vice-Szczesny, con la consapevolezza di scendere in campo per otto partite, quelle necessarie per battere il record di presenze in Serie A, attualmente detenuto da Paolo Maldini con 647 gettoni di presenza.

«È un nuovo inizio, per certi aspetti diverso da ciò che è stato, ma ricco delle stesse emozioni e della stessa gioia»: non un’operazione nostalgia, «perché so di poter essere utile», una scelta obbligata «perché l’invito di una Signora non si può rifiutare». Soprattutto perché Torino e la Juventus sono «casa mia».

Ritorna in bianconero Buffon dopo 17 partite di Ligue1 e 5 di Champions League vissute con il PSG, scelta non semplice viste le tante offerte ricevute prima di accettare la Juventus. «Aveva molte offerte, specialmente dalla Premier League - ha confermato il suo agente, Silvano Martina -. Il suo ritorno è paragonabile a quello di un marito che dopo una scappatella non vede l’ora di abbracciare di nuovo sua moglie. L’amore di Buffon per la Juventus è molto forte».

Nessun tradimento nei confronti dei  tifosi, «non è andato in nessun club italiano - ha aggiunto Martina -, era un’offerta da cogliere al volo e come suo agente gli ho consigliato di accettare».

«Un ritorno incredibile - ha aggiunto Buffon, in serata a Milano per l’inaugurazione di un nuovo store della Juventus -, sono la testimonianza che nella vita può accadere di tutto. Ho parlato con Szczesny che mi ha offerto il numero uno, Chiellini mi ha offerto la fascia di capitano ma non sono tornato per prendere qualcosa. Sono stati gentilissimi, ma ho rifiutato. Prenderò il numero 77 che avevo a Parma».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook