Giovedì, 19 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
SILVERSTONE

MotoGp, pole Marquez in Gran Bretagna: Rossi è secondo

L’ennesima pole position targata Marc Marquez e il ritorno prepotente di Valentino Rossi. Dopo il super sabato di qualifiche vissuto a Silverstone, il Gran Premio di Gran Bretagna della MotoGp promette scintille con un Dottore da 'vecchi tempi' grazie alle prestazioni ritrovate della sua Yamaha davvero a suo agio sul nuovissimo asfalto del tracciato inglese.

Delude invece la Ducati ufficiale che con Dovizioso partirà solo settima e addirittura undicesima con Danilo Petrucci. Molto bene la Yamaha non ufficiale del francese Fabio Quartararo, alla fine quarta dietro alla Ducati Pramac di Jack Miller ma davanti alla Yamaha Movistar di Maverick Vinales (sesto), a lungo in testa alle qualifiche. Può sorridere l'Aprilia entrata in Q1 con Aleix Espargarò che scatterà dalla quarta fila.

Penultimo l’altro pilota della Honda Jorge Lorenzo ancora dolorante dopo l’infortunio. Una qualifica quella di Silverstone che verrà ricordata soprattutto per il sorriso ritrovato di Valentino Rossi che al termine della lotta per la pole ha ricevuto i complimenti del rivale Marc Marquez che lo ha salutato con un 'buffetto' sulla spalla a suggello che le vecchie ruggini sono ormai acqua passata.

«È stata una qualifica molto importante. Non abbiamo fatto la pole, ma partire dalla prima fila sarà cruciale, è tutto più facile così. È stato bello, anche se c'è stata molta strategia, molto traffico. A un certo punto mi sono detto: 'Basta vado e mi gioco tutto adesso'. Mi sembra che Marquez comunque sia quello che va più forte, poi ci siamo io, Quartararo, Dovizioso e Crutchlow, quindi siamo in tanti a lottare per il podio».

Se Marquez mi ha aspettato in prova? «Lui - conclude Rossi - è molto strategico, non lascia nulla al caso, è quello che va più forte quindi può permettersi di fare strategie». A fare i complimenti a Valentino a mezzo stampa dopo averglieli fatti di persona è lo stesso Marquez che sente sempre più vicino il titolo dopo le difficoltà incontrate oggi dalla Ducati di Andrea Dovizioso.

«Rossi andrà forte in gara - assicura il campione del mondo della Honda - insieme a Quartararo e Vinales saranno i principali rivali per il podio. Sono contento di questa pole perché l’anno scorso ho fatto fatica qui. Rossi ha fatto un bel giro, c'era traffico in pit lane, io non ho spinto perché mi sono detto 'Sono primo nel Mondiale, perché devo spingere proprio io?', e allora ho aspettato che partissero gli altri, è andata bene, a volte ci vuole un pò di strategia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook