Sabato, 19 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
TENNIS

US Open: ok Djokovic e Federer, fuori Fognini. Serena Williams travolge Sharapova

Novak Djokovic non sbaglia, come da tradizione, il primo passo nello Us Open. Il serbo n.1 al mondo non è mai stato sconfitto all’esordio a Flushing Meadows, come peraltro in alcun debutto negli ultimi 54 Slam, e non si è smentito oggi, battendo in tre set (6-4, 6-1, 6-4) lo spagnolo Carballes Baena.

Fatica invece lo svizzero Roger Federer, che ha superato dopo quattro set il 22enne indiano proveniente dalle qualificazioni Sumit Nagal: 4-6 6-1 6-2 6-4 il punteggio finale. Senza storia il match clou della prima giornata in campo femminile, quello tra Serena Williams e Maria Sharapova: un doppio 6-1 in favore dell'americana, ancora una volta dominatrice contro la rivale russa.

Niente da fare per Fabio Fognini. Il n.11 della classifica Atp, miglior tennista azzurro, si è dovuto inchinare al primo turno al 21enne statunitense Reilly Opelka, numero 42 Atp, all’esordio nel main draw del Major di casa, che si è imposto 3-1 col punteggio di 3-1 (6-3, 6-4, 6-7, 6-3).

Il ligure è stato forse sorpreso dalla stazza dell’avversario, alto ben 211 centimetri, il quale non si è emozionato per l’esordio in uno slam e ha avuto una battuta d’arresto solo nel terzo set, ceduto al tie break. Fognini non ha trovato nella quarta partita le forze per tentare la rimonta. Lo statunitense ha piazzato il primo break sul 3-1, propiziato da un paio di errori da fondo del 32enne di Arma di Taggia, e ha mantenuto il vantaggio fino alla fine.

A pesare sul risultato, sia i punti al servizio (24 ace) e i tanti colpi vincenti (57), dello statunitense, sia il vantaggio di questi negli errori non forzati. Una giornata non positiva per gli italiani: oltre a Fognini sono stati eliminati anche Andreas Seppi, Camila Giorgi e Jannik Sinner mentre Paolo Lorenzi ha rimontato due set di svantaggio al sedicenne Zachary Svajda qualificandosi per il secondo turno.

Sinner ha perso a testa alta contro lo svizzero Stan Wawrinka. Il 18enne di Sesto Pusteria, al debutto assoluto nel tabellone principale di uno Slam, si è dovuto arrendere al numero 24 del ranking ATP in quattro set tiratissimi per 3-6, 6-7(4), 6-4, 4-6. Seppi, al 58/o Slam consecutivo, si è dovuto arrendere lunedì sera al primo turno al bulgaro Grigor Dimitrov dopo due ore e 42 minuti di gioco con il punteggio di 1-6, 7-6(2), 4-6, 3-6.

Un altro giovane tennista Usa ha fatto festa nel primo turno a New York. Si tratta di Jenson Brooksby, 18 anni e n.354 al mondo, che ha battuto in quattro set (6-1, 2-6, 6-4, 6-4) il ceco Thomas Berdych. Tra gli altri incontri del primo turno disputati finora, la palma del più veloce spetta a quello che impegnava la testa di serie n.7, Kei Nishikori. Il giaapponese che ha goduto del ritiro del proprio avversario, Marco Trungelliti, sul punteggio di 6-4, 6-1 in suo favore.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook