Domenica, 24 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Calcio, rivelazione-choc di Papu Gomez: "Gasperini ha cercato di picchiarmi". Il tecnico: "È stato lui"
LA DIATRIBA

Calcio, rivelazione-choc di Papu Gomez: "Gasperini ha cercato di picchiarmi". Il tecnico: "È stato lui"

Alla base della reazione del tecnico una scelta tattica sbagliata dell'argentino che lo avrebbe mandato su tutte le furie
atalanta, litigio, Giampiero Gasperini, Papu Gomez, Sicilia, Sport

Che tra i due qualcosa non andasse c'era più i qualche sospetto (eufemismo), ma dall'Argentina arrivano dettagli scottanti legati all'addio tempestoso di Papu Gomez e del rapporto con il tecnico Giampiero Gasperini.

Dichiarazione choc di Gomez: "Gasperini ha cercato di aggredirmi"

"Ha cercato di aggredirmi fisicamente perché ho disobbedito a un’indicazione tattica. Da quel momento ho detto basta". Il Papu Gomez è tornato a parlare dopo il tormentato addio all’Atalanta. L’argentino - intervenuto ai microfoni del quotidiano "La Nacion" - ha spiegato quanto accaduto col tecnico nerazzurro durante il match contro il Midtjylland. "In una partita di Champions League gli ho disobbedito in un’indicazione tattica. Mancavano dieci minuti alla fine del primo tempo e mi ha chiesto di giocare a destra, mentre io stavo giocando molto bene a sinistra. Sapevo che mi avrebbe fatto fuori durante l’intervallo ma nello spogliatoio ha oltrepassato il limite, cercando di attaccarmi fisicamente", ha spiegato Gomez. "L'aggressione fisica è intollerabile. Subito dopo ho chiesto un incontro con il presidente e gli ho detto che non avevo problemi a continuare, accettando di aver sbagliato: da capitano non mi ero comportato bene, ero stato un cattivo esempio, ma volevo le scuse di Gasperini", ha aggiunto l’argentino.

La replica di Gasperini

Non tarda ad arrivare la replica del tecnico nerazzurro, che ha rilasciato una dichiarazione alla Gazzetta dello Sport: "I comportamenti e gli atteggiamenti di Gomez, in campo e fuori, erano diventati inaccettabili per l’allenatore e per i compagni. L’aggressione fisica è stata sua, non mia, ma il vero motivo per cui è andato via da Bergamo è per aver gravemente mancato di rispetto ai proprietari del club. Mi auguro che Gomez possa continuare a far parlare di sé con le prestazioni, come faceva all’Atalanta". 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook