Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Ronaldo in panchina, Nedved: "Scelta condivisa, resta alla Juventus"
IL CASO

Ronaldo in panchina, Nedved: "Scelta condivisa, resta alla Juventus"

juventus, Cristiano Ronaldo, Sicilia, Sport
Cristiano Ronaldo (Juve)

Giallo Ronaldo o normale turnover in vista di una stagione lunghissima? La panchina di CR7 all’esordio di Udine lascia aperta ogni possibile interpretazione, anche se Pavel Nedved cerca di spegnere le polemiche sul nascere. «Scelta concordata con il calciatore - le parole del dirigente ceco -: abbiamo fatto due acquisti di grande valore e Ronaldo resterà sicuramente con noi».
La versione di un inserimento morbido, nell’ambito di una forma fisica pianificata, ma non ancora al massimo e dopo una stagione sfiancante, stride però con i rumors di mercato ed anche con l’inserimento nell’11 iniziale di Bernardeschi, che è stato l’ultimo a staccare la spina, dopo aver conquistato l'Europeo pure con un rigore decisivo.
Allo scadere Ronaldo lancia anche un altro segnale ambiguo.
Quando insacca, al 98', con uno stacco imperioso dei suoi, il gol che sembra della vittoria finale (ma sarà annullato dal VAR), si lascia andare a un gesto liberatorio non proprio ordinario per uno che ha centinaia di reti nel palmares e una bacheca infinita: si toglie la maglia come a voler dare una dimostrazione della sua insostituibilità; che sia l’ultimo acuto della sua carriera juventina o la semplice reazione di gioia dopo la frustrazione di un’ora passata a scaldare la panchina? Di certo i 31 milioni l’anno di ingaggio, in caso di permanenza, andranno utilizzati al meglio: tra una settimana, al gong del calciomercato, se ne saprà di più.

Mercato

Ultimi giorni di mercato, tra suggestioni e occasioni last minute per completare la rosa. Il Milan ha chiuso per l’arrivo di Pietro Pellegri, classe 2001 del Monaco che tornerà in Italia tre anni dopo l’addio al Genoa: la società proprietaria del cartellino ha accettato il prestito oneroso con diritto di riscatto e il giocatore si trasferirà nelle prossime ore in rossonero. Ma il Milan non si fermerà alla terza punta: "Non stiamo cercando un centrocampista simile a Calhanoglu, stiamo cercando di migliorare la squadra e questo si può fare in qualsiasi reparto", ha detto Pioli nel corso della conferenza stampa della vigilia di Milan-Sampdoria.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook