Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Tokyo 2020

Home Sport Tokyo 2020 Tokyo 2020: Tocci maturo per l’exploit, sogna un tuffo verso la gloria
IL SOGNO

Tokyo 2020: Tocci maturo per l’exploit, sogna un tuffo verso la gloria

di
L’atleta di Arcavacata di Rende ha centrato la qualificazione olimpica nella specialità trampolino tre metri sincronizzato
nuoto, Tokyo 2020, trampolino da 3 metri, Giovanni Tocci, Sicilia, Tokyo 2020
Giovanni Tocci (tuffi)

Finalmente si realizzerà il sogno dei cinque anelli intrecciati. Dopo due stagioni gravemente compromesse dalla pandemia e due fastidiosi infortuni alla caviglia, il cosentino Giovanni Tocci si appresta a prendere parte alle Olimpiadi di Tokyo – nuovi contagi permettendo – che da calendario originale si sarebbero dovute tenere lo scorso anno. L’atleta di Arcavacata di Rende ha centrato la qualificazione olimpica nella specialità trampolino tre metri sincronizzato alla Coppa del Mondo Fina dello scorso aprile, tenutasi proprio all’Aquatics Centre di Tokyo, impianto inaugurato qualche mese addietro proprio in vista dei Giochi della XXXII Olimpiade.
Il suo compagno di avventura è Lorenzo Marsaglia, in forza alla Marina Militare ed alla Canottieri Aniene, con il quale ormai Tocci fa coppia fissa da oltre quattro anni e con il quale si è da poco aggiudicato il primo gradino del podio al Fina Diving Grand Prix di Bolzano.
La prestazione più importante dei due azzurri, però, si è registrata proprio alla Coppa del Mondo, ultimo test-event per la qualificazione olimpica, al quale il cosentino, tesserato anche con l'Esercito, si è presentato dopo un lungo stop forzato.
La collaudata coppia, in quella occasione, ha conquistato un importantissimo quinto posto, disputando una gara pressoché perfetta, realizzando il proprio record di punti personale di 412,68 ( il loro migliore piazzamento era il quinto posto agli Europei di Kiev 2019 con 371.97 punti) e sfiorando il podio per soli tre punti.
Adesso il tuffatore calabrese, reduce anche da una medaglia di bronzo conquistata agli Europei di Budapest nella specialità un metro, è pronto a far ritorno alle Olimpiadi, nel ricordo del 2016, quando a Rio de Janeiro, centrò il sesto piazzamento insieme ad Andrea Chiarabini.
Per Marsaglia, invece, si tratterà di un esordio, ma su questo binomio l’Italia punta in maniera particolare, avendo tra l’altro programmi giusti per competere con i migliori tuffatori del mondo.
Tocci e Marsaglia affronteranno mercoledì 28 alle 8 (ora italiana), nella finale olimpica diretta a otto, i migliori tuffatori di Cina, Gran Bretagna, Germania, Russia, Messico, Stati Uniti e Giappone.
I due atleti sono partiti alla volta del Giappone sabato scorso con altri quattro tuffatori azzurri: Noemi Batki, Elena Bertocchi, Sarah Jodoin Di Maria e Chiara Pellacani.
La Nazionale italiana sarà accompagnata dal direttore tecnico Oscar Bertone e dai tecnici federali Domenico Rinaldi e Benedetta Molaioli. Le gare saranno trasmesse dal gruppo Discovery Italia, quindi sui canali Eurosport (Dazn e TimVision) o, sulla piattaforma streaming OTT Discovery+, mentre solo alcune gare verranno trasmesse anche dalla Rai. La Calabria gonfia il petto sperando in un exploit di Giovanni Tocci, l’Italia può stupire.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook