Martedì, 26 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura In una Roma silenziosa il funerale di Gigi Proietti, omaggio in Campidoglio

In una Roma silenziosa il funerale di Gigi Proietti, omaggio in Campidoglio

In una Roma silenziosissima, è passato dal Campidoglio il corteo funebre in onore di Gigi Proietti, il grande mattatore scomparso lunedì a 80 anni. Ricoperto di rose rosse, il feretro è stato accolto in piazza del Campidoglio da tutte le forze di polizia della città e da Marcello De Vito, presidente dell'assemblea capitolina in rappresentanza della sindaca Virginia Raggi, che ha comunicato di essere positiva al Covid.

Dopo un giro intorno alla statua di Marco Aurelio e il saluto militare, scortato dagli agenti, il carro che accompagna l'attore è poi ripartito salutato da un appaluso diretto verso il "suo" Globe Theatre a Villa Borghese. A seguirlo, l'auto con a bordo la moglie Sagitta Alter e le figlie Carlotta e Susanna. La cerimonia funebre nella Chiesa degli artisti di piazza del Popolo.

Le braccia spalancate che salutano il suo pubblico, lo sguardo sorridente e luminoso in una delle sue repliche di Cavalli di Battaglia in Auditorium Parco della Musica. È la foto scelta dalla Fondazione Musica per Roma per salutare il grande attore nel giorno del lutto cittadino. Sarà proiettata, a partire dalle 17.30, sulla cupola della Sala Sinopoli. Un omaggio doveroso da parte della Fondazione Musica per Roma ad un'artista che per anni ha calcato i palcoscenici dell'Auditorium divertendo e appassionando oltre 100 mila spettatori.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook