Sabato, 31 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Rita Levi Montalcini, 8 anni fa ci lasciava il premio Nobel per la Medicina

Rita Levi Montalcini, 8 anni fa ci lasciava il premio Nobel per la Medicina

«La mancanza di complessi, una notevole tenacia nel perseguire la strada che ritenevo giusta e la noncuranza per le difficoltà che avrei incontrato nella realizzazione dei miei progetti, lati del carattere che ritengo di aver ereditato da mio padre, mi hanno enormemente aiutato a far fronte agli anni difficili della vita. A mio padre come a mia madre debbo la disposizione a considerare con simpatia il prossimo, la mancanza di animosità e una naturale tendenza a interpretare fatti e persone dal lato più favorevole. Questo atteggiamento, che si manifestò anche più spiccatamente in mio fratello Gino, mi colpì sin dall'infanzia e determinò, almeno in parte, l'incondizionata ammirazione che avevo nei suoi confronti.»

Otto anni fa ci lasciava una tra le più grandi scienziate italiane di sempre. Le persecuzioni razziali e la seconda guerra mondiale, gli studi e la carriera negli Stati Uniti , il lavoro in Italia e i riconoscimenti. Rita Levi-Montalcini ha sempre affermato di sentirsi una donna libera. Cresciuta in «un mondo vittoriano, nel quale dominava la figura maschile e la donna aveva poche possibilità», ha dichiarato d'averne «risentito, poiché sapevo che le nostre capacità mentali - uomo e donna - son le stesse: abbiamo uguali possibilità e differente approccio». Nella motivazione che le è valsa l'assegnazione del premio Nobel per la Medicina nel 1986, l'accademia svedese scrive: «Per le sue scoperte e l'individuazione di fattori di crescita cellulare». Rita Levi-Montalcini è anche stata nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, il 1º agosto del 2001. Oltre al premio Nobel, ha ricevuto numerosi altri riconoscimenti fra i quali cinque lauree honoris causa: dall'Università di Uppsala, dal Weizmann Institute di Israele, dalla Saint Mary University e dalla Constantinian University (USA), dalla Università Bicocca (Milano), dal Politecnico di Torino.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook