Giovedì, 11 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Foto Mondo Perché il cielo è blu? E che cosa rende un tramonto rosso?

Perché il cielo è blu? E che cosa rende un tramonto rosso?

Ti sei mai chiesto perché il cielo è blu? Probabilmente no, ma questa domanda è posta molto di frequente dagli utenti del web, come rivelano le statistiche di Google Trends. In apparenza potrebbe  sembrare un quesito banale, infantile. E’ vero, la soluzione è “semplice”, ma come per ogni altro interrogativo che riguarda il nostro pianeta, è necessario non ricorrere a spiegazioni frettolose e superficiali.

E chi meglio della Nasa può fornire un responso attendibile? Ecco allora i chiarimenti forniti dall’Agenzia spaziale e aerospaziale degli Stati Uniti sul suo sito web.

Perché il cielo è blu?

La luce solare – è la “risposta breve” della Nasa - raggiunge l'atmosfera terrestre ed è diffusa in tutte le direzioni da tutti i gas e le particelle nell'aria. La luce blu è dispersa più degli altri colori perché viaggia come onde più corte e più piccole. Questo è il motivo per cui vediamo un cielo blu per la maggior parte del tempo.

È facile vedere che il cielo è blu. Ti sei mai chiesto perché?

La luce del sole sembra bianca. Ma in realtà è composta da tutti i colori dell'arcobaleno.

Quando la luce bianca brilla attraverso un prisma, viene separata in tutti i suoi colori. Un prisma è un cristallo di forma particolare (è un corpo trasparente delimitato da facce piane non parallele e "rifrangenti", ndr). La luce che vedi è solo un minuscolo frammento di tutti i tipi di energia luminosa che irradiano intorno all'universo e intorno a te! Come l'energia che passa attraverso l'oceano, anche l'energia luminosa viaggia nelle onde. Un po' di luce viaggia in onde corte e "increspate". L'altra luce viaggia in onde lunghe e lente. Le onde luminose blu sono più corte delle onde luminose rosse.

Tutta la luce viaggia in linea retta a meno che qualcosa non si metta in mezzo e faccia una di queste cose:

  • * rifletterla (come uno specchio)
  • * piegarla (come un prisma)
  • * o disperderla (come le molecole dei gas nell'atmosfera)

La luce solare raggiunge l'atmosfera terrestre ed è diffusa in tutte le direzioni da tutti i gas e le particelle nell'aria. La luce blu è diffusa in tutte le direzioni dalle minuscole molecole d'aria nell'atmosfera terrestre. Il blu è sparso più degli altri colori perché viaggia come onde più corte e più piccole. Questo è il motivo per cui vediamo un cielo blu per la maggior parte del tempo.

Più vicino all'orizzonte, il cielo sfuma in un azzurro o bianco più chiaro. La luce del sole che ci raggiunge dal basso nel cielo è passata attraverso ancora più aria rispetto alla luce del sole che ci raggiunge dall'alto. Poiché la luce solare è passata attraverso tutta quest'aria, le molecole d'aria hanno disperso e ridisperso la luce blu molte volte in molte direzioni.

Inoltre, la superficie della Terra ha riflesso e disperso la luce. Tutta questa dispersione mescola di nuovo i colori insieme in modo da vedere più bianco e meno blu.

Cosa rende un tramonto rosso?

Quando il Sole si abbassa nel cielo, la sua luce passa attraverso una parte più ampia dell'atmosfera per raggiungerti. Ancora più luce blu viene diffusa, permettendo ai rossi e ai gialli di passare direttamente attraverso i tuoi occhi.

Il cielo è azzurro anche su altri pianeti?

Tutto dipende da cosa c'è nell'atmosfera! Ad esempio, Marte ha un'atmosfera molto sottile composta principalmente da anidride carbonica e piena di particelle di polvere fine. Queste particelle fini diffondono la luce in modo diverso rispetto ai gas e alle particelle nell'atmosfera terrestre.

Le foto dei rover e dei lander della NASA su Marte ci hanno mostrato che al tramonto c'è in realtà l'opposto di ciò che sperimenteresti sulla Terra. Durante il giorno, il cielo marziano assume un colore arancione o rossastro. Ma mentre il Sole tramonta, il cielo intorno al Sole inizia ad assumere una tonalità grigio-bluastra.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook