Martedì, 07 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Foto Mondo Guerra in Ucraina, i russi bombardano il centro oncologico di Kherson

Guerra in Ucraina, i russi bombardano il centro oncologico di Kherson

Bombardata per 28 volte in 24 ore la regione meridionale di Kherson, l’esercito russo ha colpito il centro clinico oncologico: lo rende noto il capo dell’amministrazione militare regionale Yaroslav Yanushevych, citato da Ukrinform. «Gli occupanti russi hanno attaccato la regione di Kherson 28 volte. Gli insediamenti pacifici sono stati di nuovo sotto il fuoco nemico. Hanno bombardato il centro oncologico, condomini della città, infrastrutture civili», ha riferito Yanushevych.

Le truppe russe hanno distrutto anche due depositi d’armi dell’esercito ucraino nelle regioni di Kharkov and Zaporozya, annuncia il ministero della Difesa russo. «Due depositi con missili e armi d’artiglieria e munizionamenti sono stati distrutti a Tabayevka nella regione di Kharkov e a Primorskoye» , ha spiegato il portavoce Igor Konashenkov.

«Due siti di dispiegamento temporaneo di mercenari stranieri sono stati colpiti vicino all’insediamento di Kramatorsk nella Repubblica Popolare di Donetsk (DPR)», ha detto. Tre postazioni di comando ucraine sono state distrutte all’esterno degli insediamenti di Kupyansk, nella regione di Kharkov, e di Svyatogorsk e Konstantinovka, nella DPR. Un radar di controfuoco AN-TPQ-37 di fabbricazione statunitense è stato distrutto vicino all’insediamento di Kaleniki nella DPR», ha detto Konashenkov.

I russi stanno aspettando che la temperatura in Ucraina scenda a meno dieci gradi per sferrare il colpo più duro al Paese, aveva intanto dichiarato questa mattina il capo dell’ufficio presidenziale Mykhailo Podolyak, come riportano i media ucraini. «Mi sembra che ora le tattiche della Russia siano leggermente cambiate: stanno aspettando un aumento del gelo, che la temperatura scenda a meno dieci gradi e solo allora vogliono sferrare il colpo più sensibile all’Ucraina. Vogliono farci congelare», ha affermato Podolyak.

Kiev, l'economia russa sarà distrutta dal price cap

L’economia russa "sarà distrutta" dall’imminente introduzione di un tetto al prezzo del suo petrolio a 60 dollari al barile, dopo l’accordo siglato dai Paesi dell’Ue, del G7 e dell’Australia: lo ha dichiarato la presidenza ucraina. «Stiamo ancora raggiungendo il nostro obiettivo, l’economia della Russia sarà distrutta, pagherà e sarà responsabile di tutti i suoi crimini», ha detto il capo dello staff presidenziale ucraino Andrey Yermak, affermando che «tuttavia, avremmo dovuto abbassare (il tetto dei prezzi) a 30 dollari per distruggerla più velocemente».

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook